Susanna Vianello si è spenta a soli 49 anni, a causa di un tumore che non le ha lasciato scampo. La speaker di Radio Italia, molto seguita anche su Twitter, era la figlia di Edoardo Vianello e Wilma Goich. Tra i molti che l'hanno ricordata, anche il suo amico Fiorello.

La figlia di Edoardo Vianello è deceduta questa notte

Un grave lutto ha colpito il mondo dello spertacolo: è deceduta questa notte, 7 aprile, in una clinica romana, Susanna Vianello. La donna avrebbe compiuto 50 anni il prossimo 20 luglio e lavorava nel mondo della radio da anni. Durante il suo ultimo periodo è stata una delle speaker di Radio Italia anni '60 Roma ed era molto seguita anche sui social, in particolare Twitter, idove in queste ore i numerosi fan e amici stanno lasciando il proprio pensiero per l'improvvisa perdita.

Il presentatore Fiorello è stato uno dei primi a voler dedicare qualche parola all'amica scomparsa: "La mia amica Susanna è volata via...non ti dimenticherò mai".

A rendere pubblica la triste notizia della morte di Susanna, è stato il noto presentatore Andrea Vianello, in un tweet in cui ha salutato per l'ultima volta sua cugina: "Un tumore impietoso l'ha portata via". Il conduttore ha proseguito ricordando il talento e la simpatia che hanno accompagnato Susanna per tutta la sua vita ed il figlio di 23 anni, costretto troppo presto a dire addio a sua madre.

Susanna Vianello era una delle voci più importanti di Radio Italia anni Sessanta

Conosciuta da tutti per la sua spiccata simpatia, Susanna Vianello è cresciuta con la musica.

Figlia dei musicisti Edoardo Vianello e Wilma Goich, sul suo blog ha scritto una presentazione in cui ha raccontato di avere sempre avuto uno stretto rapporto con le canzoni, anche grazie al lavoro dei suoi genitori. Il mondo dello spettacolo ha da sempre ruotato intorno alla sua vita fin da bambina ed avevaanche un legame di parentela con l'esilarante Raimondo Vianello (suo padre era il fratello del bisnonno di Susanna).

Con il passare del tempo, Susanna ha iniziato ad appassionarsi a diversi generi musicali e ha scoperto di avere una bella voce. Il canto per lei, però, è rimasto solo un hobby, come suo padre le ha sempre consigliato e lei non si è mai pentita di questo, facendo riferimento a diverse meteore che dopo un breve periodo di successo sono cadute nel dimenticatoio.

La passione per la musica non ha mai abbandonato la speaker: ha sempre continuato a coltivarla anche nei momenti meno semplici della sua vita. La bellissima voce, tuttavia, è stata la caratteristica cruciale del suo lavoro che è diventato quello della speaker. Da anni, Susanna Vianello era una delle voci più importanti di Radio Italia anni Sessanta di Roma. Ha lasciato un vuoto enorme in tutti coloro che la conoscevano, a causa di un tumore che l'ha strappata alla vita in poco più di un mese.

Segui la nostra pagina Facebook!