Il pianista e direttore d'orchestra Ezio Bosso è morto a soli quarantotto anni nella sua casa a Bologna. Ad annunciare la triste notizia è stato il Corriere della Sera, il quale scrive che il musicista conviveva da tempo con una patologia neurodegenerativa. Una malattia che lo aveva costretto ad abbandonare le scene nel settembre 2019, avendo compromesso l'uso delle mani. La sua ultima apparizione in televisione risale allo scorso Natale quando tornò su Rai 3 con lo show 'Che storia che è la musica'.

Ezio Bosso: carriera musicale e i suoi ultimi lavori

Ezio Bosso, nato il 13 settembre a Torino, all'età di quattro anni iniziò a coltivare la sua passione per la musica.

Nonostante la patologia aveva continuato a comporre, a suonare e a dirigere fino a diventare uno degli artisti più talentuosi e geniali del panorama musicale internazionale. Nel 2016 ha partecipato come ospite d'onore al Festival di Sanremo, commovendo il pubblico con la sua 'Following a Bird', un brano strumentale inserito all'interno dell'album 'The 12th Room'. Inoltre, Bosso aveva firmato le colonne sonore di 'Io non ho paura', 'Quo vadis baby' e 'Ragazzo Invisibile'. Dopo essersi sottoposto ad un intervento per un tumore al cervello, aveva dovuto affrontare anche la diagnosi di una rara sindrome autoimmune che lo obbligava a camminare con l'aiuto di un bastone. L'ultimo album di Ezio è 'Grazie Claudio', un omaggio al direttore d'orchestra Claudio Abbando.

Fu proprio Bosso, infatti, a dirigere il concerto evento di 'Mozart14' per i cinque anni dalla scomparsa dell'amatoo collega.

I messaggi di cordoglio dei politici a Ezio Bosso

A ricordare il grande Ezio Bosso, è stato il ministro dei Beni e le attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini che ha scritto in una nota: "Un uomo profondo e generoso, un artista esplosivo capace di trasmettere gioia di suonare e la passione per la musica.

Sono molto addolorato per la scomparsa di Ezio Bosso. È un triste giorno per la cultura italiana che perde un grande interprete e compositore, un uomo straordinario che ha fatto della sua vita un messaggio di speranza e forza". Oltre a Franceschini, anche il deputato di Italia Viva, Gennaro Migliore ha voluto esprimere un messaggio di cordoglio su Twitter: "Se ne va un grande artista, una persona eccezionale.

Ezio Bosso ti sia lieve la terra".

Infine, è intervenuta la senatrice Simona Malpezzi che ha speso parole d'affetto per ricordare il compositore scomparso: "Nelle sue 12 stanze non è mai mancato quell’immenso amore per la musica che lo contraddistingueva. Ci lascia un grande artista e un grande uomo. Ciao Maestro, ci mancherai".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!