I carabinieri della stazione di Oria, in provincia di Brindisi, hanno denunciato un uomo di 69 anni residente a Manduria (Taranto) per abbandono di animali. Nella fattispecie il soggetto è stato colto in flagranza di reato dai militari mentre gettava dal finestrino dell'auto un cucciolo di cane di razza meticcia. Agli agenti dell'Arma non è restato altro da fare che fermare e identificare l'uomo. L'episodio si è verificato nella mattinata di ieri 17 giugno in contrada Schiavoni, al confine tra il territorio comunale di Oria e quello di Manduria.

Cagnolino recuperato dai carabinieri

Gli uomini in divisa hanno quindi recuperato il cagnolino portandolo presso un medico veterinario dell'Asl di Brindisi. Il dottore ha evidenziato che l'animale si trova in buone condizioni di salute. Il meticcio era sprovvisto di microchip, per questo si è proceduto subito a trovare una persona che potesse adottarlo, evitando il trasferimento in un canile della zona. Il 69enne è stato denunciato in stato di libertà.

Ogni anno sono molti gli episodi di abbandono di animali che si verificano nel nostro paese, specie nel periodo estivo: spesso gli autori di tali misfatti, però, vengono prontamente rintracciati dalle forze dell'ordine. La notizia di quanto accaduto a Oria si è sparsa in breve tempo in tutta la zona ed è stata riportata dai media locali come Brindisi Report e La Gazzetta del Mezzogiorno.

Non si conoscono i motivi che hanno portato l'anziano 69enne ad abbandonare il cagnolino, tuttavia i militari dell'Arma stanno anche cercando di chiarire questi altri particolari: non è escluso che nelle prossime ore possano emergere ulteriori dettagli sulla vicenda avvenuta ad Oria.

Le forze dell'ordine invitano a segnalare questi comportamenti

L'attenzione delle forze di polizia sul reato di abbandono di animali è sempre alta. Per questo le autorità invitano i cittadini a collaborare, segnalando questi comportamenti fuori norma: nel caso in cui si veda un episodio di abbandono, infatti, è necessario prendere immediatamente il numero di targa del veicolo e segnalarlo ai carabinieri o alla polizia.

po poi gli inquirenti ad effettuare le indagini del caso e a rintracciare l'autore del gesto. Adesso il cagnolino lanciato dal finestrino ad Oria sta bene e come già detto in apertura ha trovato una famiglia che si prenderà cura di lui. I militari dell'Arma hanno anche pubblicato una foto in cui tengono in braccio il cane che stava per essere abbandonato. Per motivi di privacy le generalità del 69enne non sono state divulgate, anche per la delicatezza della vicenda e per proteggere i familiari dell'uomo.