In seguito all'incidente mortale accaduto Montebelluna (Treviso) tra una Panda e una Porsche, Ermanno Boffa, marito di Sabrina Benetton risulta indagato per omicidio stradale. A perdere la vita è stata Evelina Federigo, una donna di 40 anni originaria di Benevento.

Indagato Ermanno Boffa per omicidio stradale: una postina ha perso la vita scontrandosi con la sua Porsche

Il tragico incidente è accaduto nel pomeriggio del 18 giugno, all'incrocio tra la statale Feltrina e via Argine, alle porta della zona industriale di Montebelluna. Secondo la prima ricostruzione ricavata dagli agenti della polizia stradale di Treviso, la donna a bordo di una Panda aziendale di Poste Italiane si sarebbe immessa sulla Feltrina da una laterale, impattando violentemente contro la Porsche.

I soccorsi sono stati immediati e sul posto sono arrivati i sanitari del Suem 118 che hanno trasferito Evelina in elicottero al Ca' Foncello di Treviso. Per la donna, purtroppo, nonostante tutti i tentativi da parte dei medici, non c'è stato niente da fare. Evita, come la chiamavano gli amici, è spirata dopo tre giorni di agonia. Residente a Cascina, in provincia di Pisa, dove si era sposata e aveva due figli, Evelina era originaria di Benevento. La donna era arrivata a Montebelluno da un anno e aveva un contratto con Poste italiane: è stato proprio con la macchina di servizio che è avvenuto il tragico incidente.

Schianto mortale tra una Panda e una Porsche: indagato Ermanno Boffa

Nel sinistro è rimasto ferito anche il guidatore della Porsche, Ermanno Boffa, genero di Gilberto Benetton e marito di Sabrina.

L'uomo di 54 anni è stato dimesso con 30 giorni di prognosi a causa di un forte trauma cranico e una rottura dello sterno. Sconvolto, ha raccontato l'accaduto al Gazzettino: "Quell'auto è sbucata all'improvviso da una laterale e mi ha centrato in pieno". Boffa ha poi descritto gli attimi di terrore vissuti quando è sceso dall'auto, vedendo la donna priva di sensi sull'asfalto: "Una scena terribile di cui non riesco ancora a capacitarmi".

La ricostruzione dell'uomo sarà messa al vaglio dagli inquirenti che intanto hanno aperto un fascicolo per omicidio stradale a carico di Ermanno Boffa. Le testimonianze ed i rilevamenti della stradale serviranno a ricostruire la dinamica del grave incidente e stabilire le responsabilità dell'incidente.

Non è ancora chiaro se sarà disposta l'autopsia sul corpo di Evelina da parte della Procura. I parenti della vittima hanno acconsentito alla donazione degli organi della donna, come estremo gesto di generosità. Una profonda commozione per la scomparsa della postina si è avuta anche sui social: molti utenti si sono associati al dolore della famiglia della donna.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!