Un bambino di quattro anni è stato travolto dal cancello della sua casa a Dosson Di Casier (Treviso). Adesso versa in gravissime condizioni dopo un delicato intervento di neurochirurgia alla testa. La struttura scorrevole avrebbe ceduto dalla base, mentre il piccolo si trovava lì vicino e la Procura ha avviato un'indagine.

Bambino travolto dal cancello della sua casa: è grave

Il terribile incidente si è consumato a Dosson Di Casier, in provincia di Treviso, mercoledì, 29 luglio. In serata, la famiglia di uno dei conciatori più conosciuti della zona, stava trascorrendo qualche ora nel giardino della villetta situata in via IV Novembre, vicino al parco di Villa Reale.

I genitori erano in compagnia dei due figli: il minore di due anni e il maggiore di quattro anni che giocava all'interno della recinzione dell'abitazione. Quando il bambino è arrivato vicino al grande cancello scorrevole, improvvisamente la struttura ha ceduto, cadendogli addosso. Il tonfo ha allarmato i genitori che sono subito accorsi, terrorizzati dal pensiero che il piccolo fosse rimasto sotto il peso del cancello. Immediatamente, il padre e la madre hanno liberato il bambino e chiamato i soccorsi del 118.

I genitori hanno sentito il tonfo della caduta e si sono precipitati a liberare il bambino

Il personale sanitario è arrivato urgentemente in automedica e ambulanza e si è trovato davanti ad una scena agghiacciante, con il bambino in condizioni disperate.

I medici hanno fatto di tutto per rianimarlo e stabilizzare le sue condizioni vitali per poter effettuare il trasferimento presso la struttura ospedaliera trevigiana. I traumi riportati dal piccolo paziente hanno subito rivelato la gravità della situazione e, durante la notte, il bambino è stato sottoposto ad un delicato intervento di neurochirurgia al cervello.

I medici non hanno sciolto la prognosi e i genitori, ancora scossi per quanto accaduto, sperano che il loro bambino possa salvarsi. Al momento si attendono aggiornamenti sullo stato di salute del piccolo che lotta per la vita.

I carabinieri stanno indagando sulle condizioni della struttura: il piccolo non si sarebbe arrampicato

Sul luogo dell'incidente sono arrivati anche i carabinieri per chiarire la dinamica dei fatti. Secondo quanto ricostruito dai rilevamenti effettuati dai militari della stazione di Dosson, il bambino non si sarebbe arrampicato, ma probabilmente il pesante cancello sarebbe caduto travolgendolo all'improvviso. La Procura ha aperto un fascicolo e ha disposto il sequestro del cancello, per verificare le sue condizioni e la presenza di qualche anomalia alla base della struttura.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!