A Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini, è stata tesa una corda legandola a due pali ai lati di una strada. A causa della trappola sulla carreggiata, martedì scorso è stato provocato un incidente in cui è rimasta ferita una ragazza di 22 anni in scooter che ha denunciato l'accaduto. Sembrerebbe un gioco pericoloso di alcuni ragazzini, qualcuno sarebbe stato già identificato dai carabinieri.

Incidente nel riminese: dei ragazzi tendono una corda per strada

Una trappola potenzialmente mortale era stata ricavata fissando una corda a due pali sui marciapiedi opposti. Chiunque si trovasse di passaggio sulla carreggiata avrebbe potuto andare incontro ad un incidente stradale con conseguenze anche gravi.

È successo a Santarcangelo di Romagna dove una ragazza di 22 anni, in scooter, si è trovata a passare per la strada teatro dello "scherzo" ed è rimasta ferita a causa di un incidente, martedì 28 luglio. L'auto che precedeva lo scooter ha frenato bruscamente per evitare di impattare contro la corda e la giovane non ha tenuto il controllo del mezzo, finendo fuori strada e cadendo rovinosamente. L'automobilista non ha riportato nessuna conseguenza ed è intervenuto subito in aiuto della 22enne, chiamando i soccorsi e i genitori di lei.

I medici hanno stabilito per lei 30 giorni di prognosi per la frattura scomposta procurata in seguito all'incidente. La ragazza è andata subito a denunciare l'accaduto ai carabinieri che hanno avviato le indagini.

I fatti si sono svolti in via Andrea Costa e, in base a quanto è stato rilevato dalle testimonianze e dalle immagini delle videocamere di sorveglianza, i carabinieri stanno ricostruendo la vicenda.

I carabinieri hanno notato un gruppo di quattro giovani scappare dopo l'incidente

Secondo le prime ricostruzioni eseguite da parte delle forze dell'ordine si sarebbe trattato di uno "scherzo folle", un gioco criminale di alcuni ragazzini.

Alcuni di essi, minorenni, sono già stati identificati e segnalati alla Procura dei minori. La corda non è stata trovata materialmente dagli inquirenti, poiché probabilmente qualcuno l'ha rimossa prima del loro arrivo per il sopralluogo, ma i militari hanno le immagini delle telecamere private che riprendono quattro ragazzini fuggire al momento dell'incidente.

Si tratterebbe, secondo quanto scrive Il Mattino, di giovani tra i 16 e i 17 anni e la segnalazione è stata fatta alla Procura dei minori di Bologna per lesioni colpose. Inoltre, uno dei ragazzi, sembrerebbe essere stato identificato grazie alla "particolare capigliatura".

Non è ancora stato verificato se tra quanto è accaduto martedì sera e i diversi episodi di vandalismo registrati nell'ultimo periodo ci sia un collegamento, i carabinieri stanno lavorando anche in merito a questo.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!