La tv e lo sport italiano piangono Gianfranco De Laurentiis, deceduto nella notte tra il 13 e il 14 ottobre all'età di 81 anni. Per oltre quarant'anni è stato uno dei volti più noti delle trasmissioni sportive della Rai, in particolare quelle calcistiche, ma ha anche condotto spazi dedicati alla Formula 1. Tre in particolare le trasmissioni che hanno contraddistinto la sua carriera nella tv di stato: Eurogol, Domenica Sprint e Dribbling. Lascia la moglie Mirella e i due figli, Roberto e Paolo.

Negli anni '90 ha condotto anche un'edizione della Domenica Sportiva

Nato a Roma nel 1939, giornalista professionista, Gianfranco De Laurentiis aveva iniziato a collaborare negli anni '60 con il Corriere della Sera, occupandosi di spettacolo e costume nella rubrica 'Tribuna Illustrata'.

In Rai arriva nel 1972 e si fa apprezzare soprattutto come conduttore e cronista sportivo. Quattro anni dopo entra nella redazione del Tg2 appena costituita e nel 1977 debutta alla conduzione di Eurogol che diventa un appuntamento tradizionale per gli appassionati di calcio internazionale perché offre le immagini di tutte le partite delle competizioni continentali che allora si giocavano solo il mercoledì. Ad affiancarlo nella trasmissione per quasi vent'anni, fino al 1994, sarà il collega Giorgio Martino. Alla fine degli anni '80, precisamente dalla stagione calcistica 1987/88, gli viene affidata anche la conduzione di Domenica Sprint che terrà fino al 1996. Negli anni '90 ha inoltre condotto un'edizione della Domenica Sportiva, quella della stagione 1994/95, insieme ad Alessandra Casella.

Dribbling e Pole Position

Altra trasmissione celebre è Dribbling, rotocalco sportivo che aveva debuttato in Rai nel 1973 e che tra i suoi conduttori ebbe anche Nando Martellini. De Laurentiis la condusse poi fino al 1983 con Gianni Minà, poi il programma scomparve dal palinsesto Rai per essere riproposto in una nuova versione dal 1988, sempre con il giornalista romano alla conduzione che ne divenne il volto per antonomasia.

Tra l'altro ha condotto anche le edizioni speciali di Dribbling in occasione di Europei o Mondiali di calcio. Nel 1997 si dedica anche alla Formula 1 con il programma Pole Position che va praticamente in onda prima e dopo ogni Gran Premio, trasmissione che si conclude nel 2001. Ha inoltre lavorato per Rai International dove ha condotto 'La giostra del gol' insieme a Ilaria D'Amico, altre trasmissioni che lo ricordano al timone sono state Gol-Flash, Diretta Sport, Stadio Sprint e Numero 10, quest'ultima accanto all'ex fuoriclasse della Juventus e tre volte Pallone d'Oro, Michel Platini.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Formula 1
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!