Un motociclista di 45 anni, E.P. (queste le sue iniziali), è deceduto nel pomeriggio del 24 ottobre in seguito ad un incidente stradale avvenuto in Puglia sulla statale 379, in provincia di Brindisi. Il sinistro si è verificato intorno alle ore 15:30 all'altezza di Ostuni, nei pressi dello svincolo per Villanova. Sono ancora da accertare le cause dell'incidente. L'uomo faceva parte di un gruppo di centauri brindisini che ogni sabato pomeriggio è solito concedersi una gita nella zona della Selva di Fasano.

Il motociclista sbalzato nel canale di scolo

Secondo la testata giornalistica locale Brindisi Report, il 45enne, nel momento in cui si è verificato il sinistro, è stato sbalzato dalla sua moto in un canale di scolo adiacente alla carreggiata.

Sul posto sono intervenuti i soccorsi e le auto della polizia stradale del comando di Ostuni, unitamente ai carabinieri della stazione locale. I militari hanno eseguito tutti i rilievi del caso.

Un altro motociclista del gruppo, coinvolto nello schianto, è stato soccorso dai sanitari del 118, e all'arrivo dei medici era ancora cosciente. E.P era una persona conosciuta a Brindisi, poiché era titolare di una concessionaria di auto situata in viale Enrico Fermi, nella zona industriale della città pugliese.

Il 45enne lascia una moglie e due figli. Inoltre era amico di un altro centauro brindisino che ha perso la vita in circostanze analoghe nel 2019 sulla strada provinciale Monopoli-Alberobello, in provincia di Bari.

Al momento le indagini sono ancora in corso per chiarire le circostanze che hanno portato all'incidente fatale per il motociclista originario di Tuturano.

L'11 ottobre si è verificato un altro incidente simile nei pressi del rione La Rosa

Qualche giorna fa, l'11 ottobre, è avvenuto un incidente simile a quello che è costato la vita al centauro di 45 anni.

Una ragazza di 22 anni, G.M., originaria di San Pietro Vernotico, ha perso la vita dopo essere stata sbalzata dalla moto di grossa cilindrata su cui viaggiava insieme al suo fidanzato 32enne. Il giovane è rimasto gravemente ferito. La vittima è caduta in un dirupo che si trovava al di là del guard rail della superstrada che collega Lecce a Brindisi, mentre il compagno è finito sull'asfalto.

Stando alle prime ricostruzioni effettuate dalle forze dell'ordine, pare che la motocicletta abbia impattato contro il guard rail e nell'incidente non sono rimaste coinvolte altre vetture.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!