Tra i virologi italiani che alternano le loro apparizioni sui mass media chi è il più visto? E chi il più coerente nelle sue dichiarazioni sul Coronavirus? A cercare di rispondere a questa domanda ci prova Reputation Scienze. Come si legge sul sito ufficiale dell’azienda, si tratta della “prima società italiana in grado di gestire in modo scientifico e integrato la reputazione di aziende, manager e istituzioni”. Nell’ultimo studio pubblicato si punta l’attenzione su virologi, medici ed esperti che, in questi mesi, sono diventati ospiti fissi di tv e giornali. Le classifiche che emergono sono due: quella del più seguito, che risulta essere Andrea Crisanti, e quella del più coerente, Fabrizio Pregliasco.

Lo studio di Reputation Science sui virologi

Nella sua ultima indagine, Reputation Science riferisce di aver analizzato le dichiarazioni rilasciate negli ultimi 10 mesi da virologi ed esperti (dal 1 febbraio al 20 novembre). Il risultato che emerge certifica le innumerevoli divergenze e affermazioni contrastanti tra i vari medici. Molti di loro, inoltre, si sono dimostrati anche incoerenti in quello che dicono. Insomma, si legge, “molti esperti hanno cambiato approccio nei vari mesi, ma in generale si è assistito a una forte divergenza tra le opinioni riguardo alla gravità della pandemia e alla severità delle misure di contenimento”.

La classifica dello share: Burioni e Crisanti i più seguiti

Analizzando i dati sulle presenze mediatiche dei diversi virologi, Roberto Burioni ottiene più share di tutti nel periodo febbraio-maggio, con un ampio distacco rispetto ai suoi più vicini ‘avversari’.

Se Burioni ottiene il 26%, il secondo in classifica, Walter Ricciardi, arriva a malapena al 14%, mentre il terzo classificato, Massimo Galli, al 13%. Più indietro tutti gli altri, con Crisanti addirittura sesto con l’8%. Le cose cambiano però nel periodo giugno-agosto, quando Andrea Crisanti si prende la vetta della classifica dello share dei virologi con il 20%.

Dietro di lui sempre Ricciardi al 14% e Alberto Zangrillo al 14%. Crisanti che si conferma leader anche nel periodo settembre-novembre, seguito sempre da Ricciardi, con Massimo Galli terzo.

La classifica della coerenza dei virologi: Pregliasco batte tutti

Le cose cambiano però quando Reputation Science prende in considerazione l’indice di coerenza dei diversi virologi.

La società analizza infatti la coerenza delle dichiarazioni pubbliche dei medici durante l’emergenza coronavirus. La classifica del più coerente vede dunque in testa Fabrizio Pregliasco, tallonato da Massimo Galli e Walter Ricciardi. Seguono tutti gli altri. Da Franco Locatelli a Roberto Burioni, da Matteo Bassetti ad Alberto Zangrillo, da Antonella Viola ad Andrea Crisanti, scendendo verso Ilaria Capua e Giorgio Palù. Ultima nella classifica della coerenza risulta essere Maria Rita Gismondo.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!