Dopo il ricovero in terapia intensiva all'ospedale Sant'Orsola di Bologna, una bambina di 11 anni che aveva contratto il Coronavirus è deceduta. La piccola aveva già delle patologie pregresse che si sono ulteriormente aggravate nel momento in cui si è ammalata di Covid-19. Era residente a Finale Emilia (provincia di Modena) dove attualmente si trova in isolamento il resto della famiglia.

La bimba di origini marocchine, una volta ammalatasi di coronavirus, era andata incontro a un peggioramento delle sue condizioni e per questo motivo era stato predisposto il trasferimento presso l'ospedale bolognese.

In seguito alla diffusione della triste notizia, l'intera cittadina di Finale Emilia e la comunità marocchina hanno espresso il proprio cordoglio per la precoce scomparsa e si sono strette intorno ai parenti.

La Covid-19 ha accelerato la gravità delle patologie pregresse

La bimba frequentava il primo anno di scuola media presso l'istituto Frassoni e, finché aveva potuto, aveva continuato a seguire le lezioni tramite la didattica digitale integrata (DDI). Quando è giunta in condizioni precarie presso il Sant'Orsola di Bologna, i medici si sono prodigati nella speranza di poterle salvare la vita, ma purtroppo ciò non si è verificato.

La Ausl di Modena ha comunicato che, nel momento in cui ha contratto la Covid-19, il virus è andato a innestarsi alle altre patologie di cui soffriva la giovane paziente, aggravandole e compromettendo ulteriormente e fatalmente un quadro clinico che già risultava complesso.

Fin da quando è arrivata nel reparto di terapia intensiva, la sua situazione non è mai migliorata.

Il padre ha dichiarato: "Siamo una famiglia distrutta, è molto difficile da accettare".

Il sindaco di Finale Emilia: 'La nostra comunità piange un'altra vittima di questo maledetto virus'

Dopo la tragica notizia sono giunte anche le dichiarazioni di Sandro Palazzi, sindaco di Finale Emilia.

Il primo cittadino si è detto "estremamente dispiaciuto" del decesso della bambina di 11 anni e ha espresso tutta la sua vicinanza e la compartecipazione al "fortissimo dolore" della madre, del papà, e di tutta la famiglia. Ha aggiunto che questo lutto si unisce a quello di Roberta, una ragazza di 19 anni anche lei residente nella cittadina modenese e stroncata da quello che Palazzi ha definito "un maledetto virus che sta mietendo vittime anche nelle fasce di età più giovani".

Infine il sindaco di Finale Emilia ha espresso le condoglianze sue e di tutta la comunità finalese ai parenti della bimba morta al Sant'Orsola di Bologna, ribadendo che tutti si stringono con "affetto e calore" al dramma che stanno vivendo i cari della piccola vittima del coronavirus.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!