Durante i mesi invernali siamo naturalmente più esposti a virus e malanni perché il freddo mette a dura prova le difese immunitarie del nostro organismo. Fortunatamente, per rafforzare queste barriere interne vengono in nostro soccorso le fibre, i sali minerali e le vitamine contenuti in vari alimenti, tra cui spicca il famoso spinacio. Infatti, la regina delle verdure contro il freddo è ricca di calcio, ferro, magnesio e potassio, che combattono la sensazione di freddo e la spossatezza, e di vitamina A e C, che aiutano le nostre difese immunitarie. Per questo motivo abbiamo scelto lo spinacio come ingrediente principale di questa ricetta dove il palato incontra il Benessere.

Dosi per 4 persone:

  • 1,300 kg di spinaci;
  • 2 dl di panna fresca;
  • 3 dl di latte caldo;
  • 25 g di farina bianca;
  • 80 g di burro;
  • 2 uova intere;
  • 1 tuorlo;
  • 1 pizzico di noce moscata;
  • pane grattugiato per lo stampo;
  • sale.

Attrezzatura:

  • 1 tegame;
  • 1 spatola di legno;
  • 1 casseruola;
  • 1 stampo rotondo da flan a bordi alti.

Come preparare il flan di spinaci

Iniziamo dagli spinaci. Puliteli, lavateli e lessateli senza aggiungere altra acqua oltre a quella trattenuta dalle foglie degli spinaci stessi. Dopo salateli, scolateli e strizzateli. Tritateli finemente, metteteli in un tegame con trenta grammi di burro su fuoco medio e rimestateli spesso con una spatola di legno per fare evaporare tutto il liquido. A questo punto aggiungete i due decilitri di panna fresca e lasciate che gli spinaci si asciughino completamente prima di toglierli dal fuoco e lasciarli intiepidire.

In una casseruola fate sciogliere quaranta grammi di burro, unite i venticinque grammi di farina bianca, mescolate il tutto continuamente e lasciatelo tostare per cinque minuti. Quindi versate i tre decilitri di latte caldo e continuate a rigirare con la spatola di legno, fino a che tutto non si sia amalgamato perfettamente. Controllate il sale, aggiungete la noce moscata e lasciate cuocere per dieci minuti.

Unite agli spinaci la béchamel così ottenuta, mescolate e aggiungete una per volta le uova. Lavorate a lungo il composto con la spatola di legno prima di versarlo nello stampo rotondo da flan a bordi alti imburrato e leggermente cosparso di pane grattugiato. Lasciate cuocere a bagnomaria a fiamma dolce per venti minuti. Sformate e servite.

Se avrete lavorato bene l’impasto, una volta tolto il vostro capolavoro culinario dallo stampo rotondo da flan a bordi alti avrete una sorta di grande tortino salato [VIDEO], gonfio e soffice come un soufflé, dalla superficie vagamente dorata e delicatamente croccante.