La lasagna al forno classica napoletana è uno squisito piatto unico davvero esagerato. Infatti, la versione originale della ricetta prescrive pasta all’uovo e polpettine fritte rigorosamente fatte in casa oltre a tutta una serie di prelibatezze tipiche del made in Italy: prosciutto, salame, salsiccia, mozzarella e ricotta.

Dosi per 4 persone:

  • 300 g di farina;
  • 4 uova intere;
  • 3 cucchiai d’olio;
  • sale;
  • acqua a temperatura ambiente;
  • 50 g di lardo;
  • 1 cipolla finemente tritata;
  • 200 g di polpa di manzo in un solo pezzo;
  • pepe nero macinato;
  • 400 g di pomodori pelati e privati dei semi;
  • 1 bicchiere di brodo;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo sminuzzato;
  • 50 g di parmigiano grattugiato;
  • olio per friggere;
  • 100 g di prosciutto;
  • 100 g di salame;
  • 100 g di salsiccia;
  • 150 g di mozzarella;
  • 1 ricotta;
  • burro.

Attrezzatura:

  • 1 spianatoia;
  • 1 forchetta;
  • 1 matterello;
  • 1 pentola;
  • 2 panni umidi;
  • 1 casseruola;
  • 1 tritacarne;
  • 1 terrina;
  • 1 padella;
  • 1 paletta;
  • 1 foglio di carta assorbente;
  • 1 ciotola;
  • 1 pirofila del diametro di 25 cm con i bordi alti.

Come preparare la lasagna al forno classica

Pasta all’uovo

Iniziate preparando il composto per fare la pasta all’uovo, per cui vi occorreranno duecento grammi di farina, tre uova intere, un cucchiaio d’olio, sale e acqua a temperatura ambiente quanto basta.

Disponete la farina a fontana su una spianatoia e rompete le uova nella conca della montagnola, dove inserirete anche gli altri ingredienti. Dopo sbattete le uova con una forchetta e piano piano incorporate la farina dei bordi della montagnola alle uova sbattute. Proseguite la lavorazione con le mani fino a ottenere un panetto rotondo abbastanza compatto, che lascerete riposare per circa mezz’ora. Poi prendete il panetto e stendetelo con un matterello sulla spianatoia cosparsa di farina. Ricavate una sfoglia sottile e tagliatela in quadrati di circa dieci centimetri di lato. Ora riempite una pentola con acqua a temperatura ambiente salata, aspettate che bolla e calatevi la pasta all’uovo. Fatela cuocere al dente, scolatela e lasciatela raffreddare passandola in acqua fredda. Quindi sollevatela e posatela tra due panni umidi.

Polpettine fritte

Prendete cinquanta grammi di lardo, fateli a pezzettini e lasciateli rosolare in una casseruola insieme a una cipolla finemente tritata e a duecento grammi di polpa di manzo in un solo pezzo. Ricordate di girare la carne frequentemente. Quando la polpa di manzo avrà assunto un colore bruno, insaporitela con sale e pepe nero macinato. Dopo aggiungete trecento grammi di pomodori pelati e privati dei semi e fate cuocere per circa un’ora su fiamma media, controllando che il sugo si addensi senza asciugarsi troppo e versando un bicchiere di brodo un po’ alla volta, in modo da mantenere il fondo di cottura al giusto livello. Appena la carne sarà pronta, tiratela fuori dal sugo, che lascerete da parte, e macinatela passandola al tritacarne. Ponete la polpa di manzo macinata in una terrina, unite un cucchiaio di prezzemolo sminuzzato, un uovo intero e venticinque grammi di parmigiano grattugiato e amalgamate gli ingredienti fino a creare un impasto omogeneo, che lavorerete con le mani per realizzare delle polpettine.

Ora mettete a scaldare dell’olio per friggere in una padella, spolverizzate le polpettine con i trenta grammi di farina rimasti e fatele friggere per circa 10 minuti, giusto il tempo per dorarsi completamente. Quindi toglietele dalla padella con una paletta e passatele in un foglio di carta assorbente.

Ripieno e composizione

Preriscaldate il forno a 180 °C. Riducete a cubetti cento grammi di prosciutto, cento grammi di salame, cento grammi di salsiccia e centocinquanta grammi di mozzarella per fare il ripieno. Dopo riponete una ricotta in una ciotola e mischiatela ai cento grammi di pomodori pelati e privati dei semi rimasti. Lasciate da parte questa salsa di ricotta e preparate una pirofila del diametro di venticinque centimetri con i bordi alti imburrandola. Poi componete la lasagna al forno classica napoletana. A ogni strato va sistemata la pasta all’uovo con sopra la salsa di ricotta, la mozzarella, la salsiccia, il salame, il prosciutto, il parmigiano grattugiato, le polpettine fritte e il sugo di carne. Create quanti più strati è possibile fino a quando finirete tutti gli ingredienti. Quindi infornate la pirofila per circa quindici minuti. Aspettate un po’ prima di servirla, perché la lasagna al forno classica napoletana è più buona dopo che ha riposato!

Consigli

Se l’impasto delle polpettine fritte vi sembra troppo morbido, aggiungete qualche cucchiaio di pane grattugiato. Se invece volete provare una lasagna diversa dal comune, provate le varianti con carne di maiale, di zucchine o vegetariana.