Gli spaghetti vegetali si ottengono con un apposito strumento, l'affettatore a spirale, che consente di creare svariati tipi di "spaghetti", molto leggeri e realizzati da qualche anno nella cucina vegana e crudista. Cos'è la dieta crudista? Spesso, si pensa che questo tipo di cucina non preveda la cottura dei cibi, che è invece permessa, ma solo entro i 42° per mantenere intatte le sostanze nutritive degli alimenti.

Di seguito proponiamo due Ricette che seguono sono semplicissime ed estremamente rapide da realizzare, molto leggere e salutari, sono perfette per esser proposte a Pasquetta durante il cosiddetto "merendino".

I crudisti potranno utilizzare il sale crudista al posto del classico sale da cucina.

Spaghetti di cavolo, rapa, cavolfiore e spinaci

Oltre che utilizzando il già citato sale crudista, la seguente ricetta può esser realizzata alla maniera crudista sostituendo lo scalogno con l' erba cipollina. Tra gli ingredienti si trova anche il dragoncello, che è una pianta originale della Russia e della Siberia; ne esistono due varietà: una russa e una francese, la prima è più resistente e aromatica.

Il dragoncello ha un sapore a metà tra il sale e il pepe, nella Penisola si usa molto in Toscana, dove viene utilizzata per preparare la salsa al dragoncello.

Ingredienti:

  • 1 cavolo rapa
  • 4/ 5 fiori di cavolfiore
  • 10/ 15 foglie di spinaci
  • 1 scalogno/ erba cipollina
  • foglie di basilico q. b
  • dragoncello q. b
  • sale/ sale crudista q. b
  • succo di 1 limone

Preparazione:

Iniziamo pulendo e riducendo in spaghetti il cavolo rapa e mettendolo poi a marinare nel succo di limone per circa un quarto d' ora.

Ora passiamo alla salsa: mettiamo lo scalogno a soffriggere in padella, aggiungiamo il cavolfiore, gli spinaci e una foglia di basilico, teniamo a fiamma al minimo e aggiungiamo un po' d' acqua se necessario.

Quando il cavolfiore è pronto, togliamo dal fuoco e frulliamo con le foglie di basilico rimaste e un po' di sale, aggiungiamo un po'di dragoncello ed ecco che gli spaghetti sono pronti per esser serviti.

Spaghetti di patate e rosmarino

Anche questa ricetta può esser realizzata in chiave crudista se si sostituisce la patata con la batata, che non richiede cottura. Il rosmarino è utilizzato tanto nella cucina mediterranea; oltre a conferire ai cibi il tipico aroma, vanta anche diverse proprietà, ad esempio aiuta le attività intellettuali e la memoria, cosa che era già nota agli antichi Greci, che ne realizzavano delle corone da indossare per questi scopi.

Ingredienti:

  • 1 patata/ 1 batata
  • 2 rametti di rosmarino
  • 1 spicchio d' aglio privato del germoglio
  • sale/ sale crudista q. b
  • paprika dolce q. b
  • pomodori secchi reidratati q. b ( facoltativo)

Procedimento:

Per prima cosa riduciamo la patata in spaghetti, mettiamola su una teglia rivestita di carta da forno con uno spicchio d' aglio e il rosmarino e inforniamola a temperatura molto bassa, dopo una decina di minuti azioniamo la funzione " grill" per qualche minuto.

Dopo la cottura, che richiede circa 20 minuti, possiamo servire gli spaghetti con un po' di sale, i pomodori secchi tagliati sottili e la paprika.