A pochi mesi dalla sua scomparsa, oggi 20 luglio festeggiamo comunque il suo compleanno, oggi Chris Cornell avrebbe compiuto 53 anni e noi vogliamo ricordarlo, perché è giusto festeggiare sempre i compleanni è un modo di celebrare la vita e ciò che si è fatto nella vita. E Chris ha fatto moltissimo per la musica nel corso della sua vita, ha regalato canzoni che resteranno per sempre pietre miliari del rock, grazie alle sue parole e alla sua voce è diventato immortale.

Pubblicità
Pubblicità

Ricordare e celebrare il suo compleanno è il minimo che si possa fare per cancellare dalla memoria gli scatti, che giusto qualche giorno fa popolavano il web, noi dobbiamo ricordare Chris per ciò che è, per ciò che è stato e per ciò che la sua musica sarà per le future generazioni. Chris Cornell è stato essenziale per il movimento Grunge, il suo tono di voce così incredibile è stato un tratto distintivo di quel periodo, urlava al mondo emozioni come se fosse un urlo di battaglia contro ciò che ha sempre combattuto.

Pubblicità

Armato della sua chitarra acustica ha prodotto e ispirato canzoni, musica, delle vere e proprie poesie, lui, Chris Cornell un vero guerriero del Rock. Il web oggi si è scatenato, in tanti oggi ricordano il suo compleanno, centinaia sono i post che lo festeggiano, perché fin dagli esordi è stato parte della nostra vita, è entrato nelle nostre case e nel nostro cuore, ci ha spiazzati con la sua voce e ha ricucito i pezzi della nostra anima con le sue parole.

Per chi ancora non lo avesse mai apprezzato a dovere, una lista di quelle che sono le canzoni essenziali, da conoscere per comprendere l'evoluzione della sua carriera musicale

  • Soundgarden, “Flower” (1989)
  • Temple of the Dog, “Hunger Strike” (1991)
  • Temple of the Dog, “Say Hello 2 Heaven” (1991)
  • Soundgarden, “Outshined” (1991)
  • Soundgarden, “Rusty Cage” (1992)
  • Chris Cornell, “Seasons” (1992)
  • Soundgarden “Spoonman” (1994)
  • Soundgarden, “The Day I Tried to Live” (1994)
  • Soundgarden, “Black Hole Sun” (1994)
  • Soundgarden, “Fell On Black Days” (1994)
  • Soundgarden, “Pretty Noose” (1996)
  • Audioslave, “Cochise” (2002)
  • Audioslave, “Like a Stone” (2003)
  • Chris Cornell, “You Know My Name” (2006)
  • Chris Cornell, "Before We Disappear" (2015)
  • Chris Cornell, “Nothing Compares 2 U” (2016)
  • Chris Cornell, "The Promise" (2017)

Sono solo alcune delle canzoni, che hanno permesso al mondo di apprezzarlo e renderlo immortale.

Oggi quindi lo festeggiamo così, con la sua musica, con le sue parole, con le sue collaborazioni, con tutto ciò che rende ancora palpabile la sua presenza, perché è questo che dobbiamo ricordare: nessuno ci lascia mai del tutto. Finché ameremo e ciò che ci ha lasciato, finché onoreremo la sua memoria con ciò che lui ci ha dato, sarà sempre vivo ai nostri occhi e al nostro cuore.

Buon compleanno Chris, sarai per sempre il nostro guerriero del Grunge.

Pubblicità

Lo celebriamo con una cover, insieme a Carlos Santana che anche oggi compie gli anni. Tanti auguri Dei del Rock

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto