"Variety" ha rivelato che leonardo di caprio sarà Leonardo Da Vinci. L'inventore e artista toscano sarà protagonista di un biopic tratto da un libro scritto da Walter Isaacson. La Paramount Pictures è riuscita ad acquisire i diritti cinematografici, e la Appian Way, di proprietà dell'attore e di Jennifer Davisson Killoran, si occuperà della produzione.

Isaacson: dopo Steve Jobs, Leonardo Da Vinci

Walter Isaacson, oltre ad essere amministratore delegato e presidente di Aspen Institute, è anche scrittore e giornalista. Nel 2011, infatti, ha pubblicato una biografia su Steve Jobs, che ha ispirato Danny Boyle alla realizzazione del film del 2015 legato al compianto genio della Apple.

Inoltre un altro suo lavoro inerente Einstein è diventato, di recente, una pellicola dedicata al grande scienziato, firmata National Geographic, dal titolo "Genius", interpretata da Geoffrey Rush.

Leonardo Di Caprio ha lavorato per grandi registi

Leonardo Di Caprio sa benissimo come interpretare personaggi realmente esistiti. Tra i tanti nomi dei quali ha indossato i panni, ricordiamo Jordan Belfort, broker di New York, protagonista del film del 2013 "The Wolf of Wall Street" di Martin Scorsese; J. Edgar Hoover, direttore dell'FBI, portato sul grande schermo in "J.Edgar" di Clint Eastwood nel 2011 e, infine, Howard Hughes, regista e aviatore, personaggio principale di "The Aviator", pellicola del 2004 di Martin Scorsese.

Di Caprio si sta costruendo una carriera straordinaria

L'attore, negli anni, si è costruito una carriera di tutto rispetto.

Il suo ingresso nel mondo del Cinema è avvenuto nel 1991 con il film "Critters 3". Già all'età di 16 anni, nel 1993 è stato sul set di "Voglia di ricominciare" di Michael Caton-Jones con Robert De Niro. Nello stesso anno ha lavorato con Johnny Depp e Juliette Lewis in "Buon Compleanno Mr. Grape" di Lasse Hallstrom (prima candidatura come migliore attore non protagonista agli Oscar), mentre nel 1995 è stato diretto da Sam Raimi in "Pronti a Morire", con Russell Crowe, Gene Hackman e Sharon Stone.

Ha lavorato sia in film impegnati che commerciali

Nel 1996 Baz Luhrmann lo ha scelto per il ruolo di Romeo in "Romeo + Giulietta di William Shakespeare", e nello stesso anno ha fatto parte del cast del film "La stanza di Marvin", con Robert De Niro, Diane Keaton e Meryl Streep. È nel 1997 però, che con "Titanic" di James Cameron è diventato una star acclamata dal pubblico e dagli addetti ai lavori, soprattutto dai migliori registi. Con il personaggio di Jack, infatti, ha avuto la possibilità di mettere in mostra tutto il suo talento.

Tornando a Leonardo Da Vinci, sembra che il grande genio italiano fosse destinato a far parte della vita di Di Caprio. Infatti la madre dell'attore, nel 1974, si trovava a Firenze, presso gli Uffizi, quando per la prima volta ha sentito il suo bimbo tirarle i primi calci al pancione. In seguito a quella coincidenza, i genitori hanno deciso di chiamarlo Leonardo, proprio come il grande Da Vinci.