Ci sarà anche lo scatto del professionista di Polizia fra le dodici foto del calendario 2018 della Polizia di Stato, presentato ieri nella sede dell’Università Luiss “Guido Carli” a Villa Blanc a Roma. La scelta è caduta sulla foto della stazione Centrale di Milano vista dall’alto realizzata da Paolo Milica un operatore della Polizia Ferroviaria, al quale si è rivolto scherzosamente il Ministro dell’Interno Marco Minniti dicendogli “Hai un grande talento come fotografo, ma hai anche un contratto e resterai con noi”.

La foto, visibile nell'immagine di questo articolo, era fra quelle inviate nell’ambito di un’iniziativa partita nell’estate scorsa dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, in cui si invitavano, donne e uomini della Polizia di Stato, a fornire immagini operative fra le quali scegliere quella che avrebbe dovuto completare le dodici immagini, commissionate all’agenzia fotografica Contrasto, che testimoniavano il lavoro quotidiano dei poliziotti italiani.

Alla cerimonia sono intervenuti oltre al Ministro dell'Interno Marco Minniti, il Capo della polizia Franco Gabrielli, il Direttore Generale della Luiss Giovanni Lo Storto, il portavoce dell’Unicef Andrea Giacomini e, in rappresentanza dell’agenzia Contrasto fornitrice delle 11 foto, il direttore Roberto Koch.

Vendite devolute al sostegno ai minori migranti ed al Fondo Assistenza della Polizia di Stato

Anche quest’anno sarà il sentimento di solidarietà a caratterizzare il calendario della Polizia di Stato, con gli incassi delle vendite che saranno devoluti a sostegno dei bambini minori che sbarcano sulle nostre coste, ed al fondo Assistenza che sostiene gli orfani delle vittime del dovere ed i figli dei poliziotti affetti da gravi patologie.

Fra le 12 foto, dei fotografi dell’agenzia selezionati fra undici professionisti dai 37 ai 42 anni, si segnalano anche: la Cupola di San Pietro vigilata dall’alto dalle squadre anti-terrorrismo; il rapporto di affetto fra il poliziotto ed il suo “collega” cane e la Polizia Scientifica al lavoro sulla scena del crimine.

I migliori video del giorno

La cerimonia di illustrazione del calendario alla stampa è stata presentata da un volto noto della televisione, la giornalista del Tg1 Emma D’Aquino, testimonial l’attore Claudio Gioè, reduce dal successo dello sceneggiato “sotto copertura”.

Nel suo messaggio di presentazione del calendario 2018 il Capo della Polizia Franco Gabrielli ha sottolineato il concetto di vicinanza reale ed emotiva che traspare dalle immagini: "E ciascuna fotografia, nella sua unicità, contribuisce a restituire la poliedricità del nostro lavoro, che presenta un tratto comune: la straordinaria umanità delle donne e degli uomini della Polizia di Stato".