Nel pomeriggio di ieri Dolcenera ha caricato un video sui suoi canali social, una breve clip in cui fa quello che meglio le riesce nella vita, ovvero cantare e suonare il pianoforte. Il testo del pezzo eseguito però non è parte del vasto repertorio della cantante salentina, si tratta infatti di una reinterpretazione di un brano trap [VIDEO], realizzato con la collaborazione di 'The André', l'uomo misterioso che rivisita i pezzi trap, con una voce che ricorda in maniera impressionante quella del vero Fabrizio De André.

Dolcenera e il rap italiano

Negli ultimi tempi l'ex coach di 'The Voice' si è sbizzarrita nel reinterpretare alcuni tra i più recenti successi di quello che è ormai il genere musicale più ascoltato dalle nuove generazioni, ovvero il rap, di cui la trap rappresenta un sotto-genere caratterizzato da sonorità elettroniche, il più in voga in questo momento.

Sulla pagina della cantante è possibile ascoltare più di un brano trap: le performances, impeccabili a livello vocale, sono evidentemente caratterizzate da un taglio ironico – emblematiche in tal senso le espressioni facciali presenti nel video della cover del brano 'Sciroppo' – tuttavia, come sa bene chi consce le dinamiche del web, contenuti di questo genere non hanno potuto far altro che giovare, in termini di popolarità, a tutti i diretti interessati, tanto ai rapper italiani chiamati in causa, quanto alla stessa Dolcenera.

'Non cerco i likes, non sono quel tipo di persona'

Per questo motivo in molti hanno insinuato che la nota e stimata artista stia utilizzando il rap italiano per farsi pubblicità. In una recente intervista concessa agli Arcade Boyz, la diretta interessata ha avuto modo di rispondere a queste accuse, queste le sue parole: 'Ognuno è quello che è, fa quello che fa e si prende la responsabilità di quello che comunica.

Io non voglio andare a raccogliere persone, like, non mi interessa'.

Difficile dire quale sia l'opinione di Dolcenera sul rap italiano nel 2018, ciò che c'è di certo è che fino a qualche tempo fa la cantante non era propriamente entusiasta del genere, come dimostrato durante un acceso scambio di battute [VIDEO]avuto con Marracash nel 2016, quando arrivò a descrivere il King del Rap e Guè Pequeno come due 'quarantenni che fanno i quindicenni, una volta rapper, oggi youtubers', descrivendo il loro brano 'Cantante Italiana' – nel cui testo veniva citata anche lei – come una 'Canzonetta maschilista'.