Oggi ognuno di noi ha uno Smartphone che porta sempre con sé, ormai i nostri cellulari sono diventati delle vere e proprie cassette per gli attrezzi digitali pronte per soddisfare ogni esigenza. Ma cosa sarebbe uno smartphone senza app? Quest'ultime davvero sanno fare la differenza e hanno la capacità di migliorare il nostro dispositivo elettronico? Valutiamo per l'OS Android [VIDEO] le applicazioni da scaricare e quelle dannose.

App si: le imperdibili per Android

Flyso: molto alla moda per avere in un'unica applicazione la situazione sotto controllo di tutti i nostri social. Facebook, Instagram, Twitter tutti ben visibili in un'unica pagina, per poter passare rapidamente da uno all'altro con molta elasticità.

L'unica pecca riscontrata è che Instagram viene visualizzato nella versione web, ossia non si riescono a vedere le storie dei propri amici.

Adobe Scan: per scansionare le immagini in formato pdf. La sua particolarità, che la rende molto più funzionale e comoda rispetto ad altre app di questo genere, è il fatto che scatta la foto automaticamente al momento giusto quando l'oggetto è a fuoco, senza doverlo fare manualmente.

Volume notification: permette di settare il volume degli allarmi e delle suonerie in modo facile e di scegliere quale visualizzare e modificare in modo rapido.

Minimalist wallpaper: per scegliere uno sfondo elegante e di ottima qualità per il nostro smartphone, con un'ampia varietà.

Temp eMail: per creare account email temporanei, utilissimo nel caso in cui siamo obbligati a registrarci su qualche sito che utilizziamo una sola volta e ci evita così di utilizzare il nostro account principale.

App no: le bocciate per Android

Ci sono molte categorie di applicazioni, tra le più scaricate, che si possono trovare nell'App Store, e che si sono rivelate dannose copie di quelle già presenti nel sistema operativo. È, quindi, assolutamente sconsigliate.

Applicazioni antivirus (Clean Master, Hi Secutity, Power Security): usate per proteggere il nostro smartphone da minacce che sono sempre in agguato e per ottimizzare le sue prestazioni. Queste app, però, gestiscono la ram in maniera non idonea e ci danno suggerimenti anche sbagliati, come quello di eliminare sempre la cache.

Applicazioni torcia: piene di pubblicità e per funzionare chiedono di accedere alle vostre informazioni principali.

Applicazione per scaricare gli mp3: sono illegali e scaricano interi video in realtà, per poi mantenere soltanto la parte sonora, meccanismo per il quale la memoria del nostro smartphone viene riempita inutilmente, soprattutto di pubblicità. E' preferibile il sistema streaming.

App Store alternativi: si trovano versioni alternative e craccate delle applicazioni, che possono essere state modificate da chiunque e in qualunque modo, con il rischio di riempirsi il cellulare di virus nascosti e rallentare il proprio sistema Android [VIDEO].