Coinbase Inc., la società che gestisce il principale exchange di crypovalute americano, ha avviato un'indagine per il possibile insider trading che avrebbe portato il prezzo di #bitcoin Cash a salire da 2000 dollari a ben il doppio nelle ore che hanno preceduto l'annuncio ufficiale sull'inserimento di BCH tra quelle supportate dalla sua piattaforma. In realtà su GDAX, la piattaforma di trading collegata a Coinbase, il prezzo di Bitcoin Cash ad un certo punto era addirittura al triplo di quanto era sugli altri exchange, cosa che ha portato Coinbase a dover sospendere le contrattazioni. In un post sul blog di Coinbase, lo chief Executive officer Brian Armstrong ha detto che l'exchange stava e sta monitorando come e se dipendenti o contractors abbiano approfittato delle informazioni che avevano in anteprima rispetto agli investitori per comprare o scambiare BCH, o se abbiano venduto tali informazioni ad altri.

Bitcoin Cash in Coinbase, indagini per di inside trading

La prova che qualcosa sia effettivamente successa ed abbia causato l'impennata del prezzo di Bitcoin Cash nelle ore precedenti l'annuncio ufficiale che Coinbase lo stava aggiungendo nel proprio portafoglio è chiaramente visibile nei grafici dei prezzi: nelle quattro ore che hanno preceduto l'annuncio è stato rilevato un picco degli scambi su BCH e anche se Bitcoin Cash, come Bitcoin stesso, è oggetto di un accentuato trading speculativo [VIDEO] già da ben prima, il rapido rialzo sia in volume che in prezzo è stato quasi senza precedenti, da cui il dubbio di Coinbase che qualcuno abbia messo in atto operazioni riconducibili a insider trading.

Gli osservatori avevano già notato che il prezzo di Bitcoin Cash si stava impennando prima dell'annuncio di Coinbase e che qualcosa di strano già c'era.

Dicembre è stato un mese piuttosto irrilevante per la crypto nata da unfork di Bitcoin [VIDEO], rimanendo per quattro giorni intorno a 1.800 - 2300 dollari (dati coinmarketcap). A metà giornata di martedì era salito a 3.800 dollari, Coinbase attualmente elenca un prezzo di circa 4000 dollari ma ancora non ha ripristinato l'opzione di acquistare o vendere, stoppata da mercoledì pomeriggio. Da qui l'annuncio di Brian Armstrong in cui ipotizza l'insider trading nella sua azienda e informa che è stata avviata un'indagine per scoprire se i dipendenti abbiano approfittato indebitamente della notizia dell'inserimento in Coinbase di Bitcoin Cash, che sapevano con un mese di anticipo rispetto al pubblico. #investimenti #criptovalute