Tra pochi giorni prenderà il via, ufficialmente, il periodo tanto atteso dei saldi a Palermo. Si stima che gli stessi potrebbero far registrare un trend positivo, attestabile tra il 6% e l’8% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questa previsione del presidente della cidec Salvatore Bivona è certamente di buon auspicio in vista della conclusione del periodo festivo, che coinciderà con l'inizio dei saldi il prossimo 6 gennaio [VIDEO].

Dati non del tutto 'scontati'

Lo stesso Bivona, però, precisa che si tratta di previsioni di massima, che, però, si basano sugli esiti dei primi saldi, che, tradizionalmente, riguardano la clientela fidelizzata attraverso le iniziative di promozione che avvengono tramite sms.

Altrettanto importante e determinante motivazione che induce all'ottimismo della categoria, riguarda il volume degli acquisti natalizi che sono comunque indicatori sostanziali della volontà e dell’orientamento all'acquisto dei consumatori [VIDEO].

È altresì importante sottolineare che Palermo, a partire dal 1°gennaio, è ufficialmente diventata "Capitale Italiana della Cultura": titolo che darà non solo lustro alla città, ma promuoverà la stessa a livello internazionale permettendole di beneficiare di tutti i vantaggi che tale titolo comporta. Tra questi, turismo e propensione all'acquisto negli esercizi della città, sono solo alcune delle tante attrattive delle quali Palermo godrà per tutto il 2018.

Bisogna, comunque, seguire alcuni accorgimenti [VIDEO]per usufruire delle offerte più vantaggiose:

  • Verificare il prezzo del prodotto da acquistare prima dei saldi, facendo una foto per poter dimostrare la veridicità di quanto affermiamo
  • Confrontare i prezzi
  • Diffidare da sconti eccessivi, pari o superiori al 60%
  • Porre attenzione alla presenza e alla tipologia delle etichette
  • Su ogni prodotto deve essere indicato, obbligatoriamente, vecchio e nuovo prezzo, nonché il valore in percentuale dello sconto.
  • Da giugno 2014 è obbligatorio per gli esercenti accettare il pagamento con carte di credito o bancomat tramite POS per cifre superiori a 30 euro.
  • Conservare sempre lo scontrino

Anche se, nel complesso, le valutazioni della CIDEC inducono e propendono verso una visione ottimistica dei risultati economici dei saldi, lo stesso non si può affermare per la situazione economica e commerciale della città che, purtroppo, non è altrettanto positiva.