Il ReI (Reddito di Inclusione) è stato introdotto con il decreto legislativo n.147 del 15 settembre 2017 come sussidio economico mensile a contrasto della povertà erogato attraverso una Carta di pagamento elettronica (Carta Rei). Tale sussidio (in parte simile al progettato Reddito di cittadinanza del M5S [VIDEO]) è concesso per un periodo massimo di 18 mesi, durante i quali il richiedente è inserito in un progetto personalizzato al fine di superare la condizione di povertà. Tra i requisiti per ottenere il ReI era inizialmente necessario soddisfare anche quelli relativi alla composizione del nucleo familiare (presenza di un minorenne o di una donna in stato di gravidanza o di un disabile, o di un componente della famiglia con più di 55 anni di età e determinati requisiti di disoccupazione).

Successivamente l'Inps, con il messaggio n. 1972 dell' 11 maggio 2018, aveva annunciato che le modifiche apportate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, valide per le erogazioni del sussidio a partire dal 1° luglio 2018, sarebbero state applicate alle domande di Rei pervenute a partire dal 1 giugno.

ReI, dal 1° luglio più facile ottenerlo grazie al cambiamento del requisito sul nucleo familiare

In una nota del 10 aprile 2018 il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha chiarito che a partire dal 1° luglio 2018 non sono più necessari i requisiti relativi al nucleo familiare per poter beneficiare del ReI, sarà quindi più facile ottenerlo per tutte quelle persone che hanno presentato domanda per il sussidio a partire dal 1° giugno. Permangono invece tutti gli altri requisiti economici relativi ai limiti del reddito ISEE, che deve essere sotto i 6mila euro e del reddito ISRE non superiore ai 3mila euro, oltre ad altri limiti patrimoniali.

L'abrogazione delle restrizioni sui requisiti familiari è un ulteriore passo in avanti che permette ad una più vasta parte della popolazione in difficoltà di superare le condizioni di povertà [VIDEO]grazie al sussidio mensile e al programma di reinserimento lavorativo e sociale offerti dal ReI.

Nuovo modello di domanda ReI

L' Inps, proprio in vista dei chiarimenti da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, ha reso nota la pubblicazione del nuovo modello da presentare per fare domanda di Reddito di Inclusione. Dunque, poiché l'abrogazione dei requisiti familiari ha decorrenza dal 1° luglio 2018, ai sensi dell' articolo 9 comma 6 del decreto legislativo n. 147 del 2017, in base al quale il ReI viene erogato il mese successivo a quello di richiesta, tutte le domande presentate dal 1° giugno 2018 in poi saranno comunque elaborate in relazione ai soli requisiti economici. Tutte le altre domande presentate nel 2018 fino al 31 maggio dello stesso anno che non sono state accolte perché non rientranti nei requisiti inerenti al nucleo familiare saranno riprese in esame a partire dal 1° luglio 2018, data dell'entrata in vigore della normativa. [VIDEO]