Per la serie BlastingTalks, intervistiamo Flavio Talarico, Product Manager di Gimme5, la soluzione digitale per la gestione del denaro che permette di risparmiare piccole somme attraverso smartphone e investirle in un fondo comune. BlastingTalks è una serie di interviste esclusive con business e opinion leader nazionali e internazionali per capire come la pandemia di Coronavirus abbia accelerato il processo di digitalizzazione e come le aziende stiano rispondendo a questi cambiamenti epocali. Leggi le altre interviste della serie sul canale BlastingTalks Italia.

Partiamo da Gimme5, l’app che consente di investire sui mercati anche a partire da 5 euro.

Può spiegarci com’è possibile accantonare piccole somme usando lo smartphone?

Con Gimme5 abbiamo applicato ciò che pensiamo rappresenti l’innovazione nel settore del risparmio gestito. Crediamo che la vera innovazione non sia la creazione di prodotti in base alla moda del momento, ma sia rappresentata da strumenti che avvicinino e semplifichino la fruizione di un servizio di investimento pensato proprio per piccoli risparmiatori. In questo contesto, la tecnologia ci ha consentito di creare un canale di accesso al mondo degli investimenti totalmente digitale e che permette a chiunque d'iniziare a risparmiare e investire in libertà attraverso meccanismi di accumulo tramite il proprio smartphone.

Con Gimme5, in pochi minuti è possibile impostare un obiettivo di risparmio e investire per raggiungerlo nel tempo attraverso dinamiche automatiche e libere, ovvero senza vincoli di importo, durata o ricorrenza.

E com’è nata l’idea di creare un’app destinata al piccolo risparmiatore e interamente focalizzata sul risparmio digitale?

L’idea alla base di Gimme5 è quella di abbattere le barriere psicologiche ed economiche all’investimento, rendendo accessibile uno strumento finanziario - storicamente dedicato a chi dispone di grandi capitali - a partire da piccole somme. Siamo convinti che la finanza non sia un tabù, ma un mezzo che chiunque possa utilizzare e controllare.

Per questo motivo, l’educazione finanziaria riveste un ruolo centrale all’interno dell’esperienza Gimme5. Vogliamo aiutare i nostri utenti ad accrescere la propria consapevolezza finanziaria e a diventare ‘risparmiatori smart’ attraverso un approccio nuovo e digitale.

Dal punto di vista della sicurezza quali sono le tutele rispetto all’acquisto di un fondo d’investimento attraverso i circuiti tradizionali?

Gimme5 viene offerto anche attraverso partner bancari che condividono i valori alla base dell’idea e che affiancano a uno strumento di gestione del risparmio totalmente digitale il servizio a valore aggiunto della consulenza. Gli utenti di Gimme5 usufruiscono delle stesse tutele di chi acquista altri fondi comuni attraverso i canali tradizionali.

Gimme5 è soggetto a stretti vincoli legali ed è sottoposto alla vigilanza e al controllo di Banca d’Italia e Consob. Non vi è quindi alcuna differenza. Il risparmiatore rimane l’unico titolare dei propri risparmi e il capitale dei fondi è separato da quello della società di gestione secondo il principio della ‘separazione patrimoniale’ sancito all’art.22 del TUF. La tecnologia offre inoltre ulteriori elementi di tutela per i clienti di Gimme5 con elevati livelli di crittografia, a protezione dei dati personali, basati sui più avanzati standard bancari.

Per cercare di spiegare il funzionamento di Gimme5 avete recentemente proposto l’idea di una sfida tra due campioni di calcio: Messi e Ronaldo.

Se dal 2005 un investitore avesse investito 5 euro per ogni loro goal, quale fuoriclasse avrebbe realizzato il guadagno più alto?

La sfida che abbiamo proposto rappresenta un valido esempio del valore che la costanza riveste nel mondo del risparmio e dell’investimento. Iniziare il prima possibile e mantenere la regolarità nell’investimento dei propri risparmi è la strada più indicata per raggiungere obiettivi di medio-lungo periodo. Questo è uno dei tanti esempi di educazione finanziaria che cerchiamo di trasmettere attraverso Gimme5 ai nostri clienti. Con un investimento, anche minimo, ma costante, infatti, non solo si attenua il naturale effetto della volatilità dei mercati, ma si beneficia di quello che Einstein chiamò l’ottava meraviglia del mondo, ovvero l’interesse composto.

Per rispondere, infine, alla sua domanda, anche se di poco, Ronaldo avrebbe realizzato un guadagno maggiore.

Passiamo alle recenti vicende di cronaca e in particolare agli effetti del Coronavirus sul risparmio degli italiani: dal vostro punto di vista è cambiato qualcosa nell’utilizzo della vostra app a seguito della crisi sanitaria ed economica?

L’avvento della pandemia ha comportato una crescita senza precedenti dei nostri clienti, così come un incremento vertiginoso dei tassi di risparmio e d'investimento. Queste evidenze sono, da un lato, spiegabili con una componente di risparmio precauzionale: solitamente, infatti, in circostanze economiche impegnative come quella attuale, le famiglie risparmiano di più per far fronte all’incertezza futura che riguarda le prospettive lavorative e finanziarie; dall’altro, l’incremento del tasso di risparmio a mio avviso riflette una scelta giusta, seppur forzata, poiché le opzioni di consumo si sono notevolmente ridotte a causa del lockdown e delle misure restrittive.

La natura di questa pandemia ha infatti reso il consumo di alcuni servizi, dai cinema ai teatri, dai ristoranti ai viaggi, quasi impossibile e ha evidenziato l’importanza del risparmio o, parafrasando gli inglesi, di avere con sé un ombrello quando fuori piove.

Un’ultima domanda riguarda invece le aspettative per il futuro: come app di risparmio operate da precursori all’interno di un mercato con forti prospettive di sviluppo. In che modo pensate cambieranno le abitudini dei risparmiatori nei prossimi anni man mano che si procederà verso una digitalizzazione e virtualizzazione sempre più spinta del settore?

Abbiamo sempre cercato di smentire l’idea per cui il risparmio rappresenti una rinuncia, puntando invece sull’affermazione del risparmio come abitudine virtuosa.

Pensiamo e crediamo che il risparmio rappresenti un bisogno che deve essere favorito e semplificato attraverso dinamiche di accumulo che intercettino le abitudini di vita delle persone. Ecco perché stiamo continuando a sviluppare meccanismi automatici che creino occasioni di risparmio nella vita di tutti i giorni. Dall’investimento derivante dall’arrotondamento delle spese quotidiane effettuate a mezzo bancomat o carte di credito, passando per dinamiche di accumulo legate all’attività fisica dei nostri clienti fino ad arrivare, nei prossimi mesi, a meccanismi di risparmio legati ai risultati della propria squadra preferita. Siamo solo all’inizio di questo percorso e siamo convinti che presto piattaforme come Gimme5 rappresenteranno uno dei tanti strumenti disponibili all’interno di più ampie suite di servizi digitali.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Blasting Talks
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!