È iniziata oggi lunedì 1 febbraio la lotteria degli scontrini, che consentirà a chi compra e chi vende tramite pagamento elettronico di partecipare all'estrazione di premi settimanali, mensili e annuali.

Si tratta di un'iniziativa promossa dal governo nell'ambito del Piano Italia Cashless, che, insieme al cashback di stato, ha come scopo quello di ridurre l'utilizzo dei contanti e rendere tracciabili i pagamenti.

Cos'è la lotteria degli scontrini

All'estrazione partecipano sia chi acquista, sia chi vende. Ai primi sono destinati dieci premi mensili da 100mila euro, ai secondi invece dieci da 20mila, assegnati anche questi su base mensile.

I codici dei vincitori saranno comunicati il giorno 11 marzo 2021. Si parte da subito.

Le estrazioni settimanali cominceranno invece in un secondo momento. La data è quella del 10 giugno 2021, con riferimento alla finestra temporale che va dal 31 maggio dello stesso anno al giorno 6 del mese successivo. L'entità dei premi settimanali, che sono in tutto 15, sia per i consumatori che per i commercianti, è rispettivamente di 25mila e 5mila euro.

Il premio annuale, del quale per il momento non si conosce la data, è di 5 milioni di euro per la categoria dei compratori e 1 milione per i negozianti.

Come partecipare all'assegnazione dei premi

Per concorrere al montepremi è necessario andare sul sito dedicato e inserire il proprio codice fiscale nel campo "Partecipa Ora".

All'utente verrà comunicato un numero che dovrà esibire al momento dell'acquisto tramite pagamento elettronico. Ogni euro speso nella transazione varrà un biglietto utile alla partecipazione alla lotteria di Stato.

In quali casi non è possibile concorrere all'estrazione

Non tutte i tipi di compravendite garantiscono l'emissione di ticket di partecipazione.

Sono esclusi dal programma gli acquisti inferiori a un euro, quelli online o quelli effettuati nell’esercizio di attività d’impresa, arte o professione.

Per il momento, inoltre, non danno diritto a biglietti virtuali gli acquisti documentati con fatture elettroniche e quelli per motivi medici che sono detraibili o deducibili.

Si tratta, ad esempio, delle medicine acquistate in farmacia o dall'ottico. Questo divieto resterebbe in vigore durante una fase iniziale, quindi si tratta di una linea guida destinata a cambiare nel corso delle fasi successive del programma. Al momento tuttavia non si hanno notizie né sui modi, né sui tempi di un eventuale aggiornamento.

Come sapere se si ha vinto

Per sapere se si è tra i fortunati estratti, bisognerà recarsi nell'area personale del portale dedicato alla lotteria degli scontrini. In alternativa, si verrà comunque avvisati tramite posta elettronica certificata (PEC) o, in mancanza di una casella, tramite raccomandata.

Segui la nostra pagina Facebook!