"Sulle Pensioni il Governo dovrà affrontare il tema della flessibilità, da risolvere nella prossima legge di stabilità, quello dell'indicizzazione per quanto riguarda l'attuale Decreto Pensioni (dopo la sentenza della Corte) e i meccanismo da adottare dal 2017, quando si esaurirà la clausola di raffreddamento voluta dal Governo Letta". La descrizione delle prossime incombenze previdenziali a cui è chiamato a dare delle risposte l'esecutivo è stata tracciata in questo modo dal Presidente della Commissione lavoro alla Camera Cesare Damiano, che ha spiegato anche di essere molto soddisfatto dell'incontro fissato per la metà del corrente mese tra il Ministro del lavoro Poletti e i principali rappresentanti delle parti sociali.

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime settimane lo scenario di una riforma della previdenza sembra essersi finalmente sbloccato e procede in accelerazione verso un importante cambiamento di paradigma, sebbene la strada da percorrere sia ancora lunga e i primi riscontri concreti per i pensionandi in cerca di flessibilità potranno vedersi solo a partire dall'inizio del 2016.

Prepensionamenti e flessibilità Inps: le prossime scadenze sul tema della previdenza

Stante la situazione, l'attività svolta da Governo e Parlamento riguardo il tema della previdenza nelle prossime settimane vedrà un sicuro incremento.

Come abbiamo già sottolineato, entro la metà del mese corrente il Ministro Poletti incontrerà i rappresentanti dei sindacati. Sempre per lo stesso periodo è atteso il dossier del Presidente Inps Tito Boeri sulle possibilità di riforma della previdenza, con importanti proposte non solo in relazione alle pensioni anticipate, ma anche al reddito di sostegno per gli ultra cinquantenni. Vi è poi la questione della settima salvaguarda dei lavoratori esodati e dei disoccupati in età avanzata, che non hanno potuto beneficiare delle precedenti sanatorie a causa dei termini di accesso troppo stringenti.

Pubblicità

Infine, l'esecutivo è chiamato ad occuparsi anche della cosiddetta opzione donna, ovvero delle lavoratrici che chiedono di vedere rispettato il proprio diritto al prepensionamento tramite il ricalcolo contributivo della mensilità erogata.

E voi, quali pensate saranno i prossimi cambiamenti nel campo della previdenza e come saranno attuati dal Governo in carica? Se lo desiderate potete condividere la vostra opinione con gli altri lettori del sito tramite l'inserimento di un commento, mentre per ricevere i prossimi aggiornamenti vi ricordiamo di usare il comodo tasto "segui" presente nella parte alta dell'articolo. 

Leggi tutto