Scade alla mezzanotte di oggi il termine per i docenti della fase B che abbiano ricevuto la proposta di assunzione una settimana fa al proprio indirizzo e-mail, per dire "sì". Finora, fa sapere il quotidiano La Stampa che riprende le cifre fornite dal Miur, hanno accettato 8.200 precari su un totale di 8.776 proposte di assunzione inviate. Il 93,4 per cento, dunque: mancano all'appello altri 900 candidati, mentre i rifiuti sono stati 16.

Pubblicità
Pubblicità

Assunzioni scuola fase B: cosa succede a chi rifiuta la proposta e mobilità straordinaria 2016

Chi rifiuta (o non risponde alla proposta di assunzione) verrà depennato dalla graduatoria di provenienza e potrà sperare solo nel concorso che verrà bandito entro il prossimo 1° dicembre 2015. Finora, secondo i dati del Miur, hanno dovuto trasferirsi 7 mila docenti su un totale di 9 mila. Quasi tutti da Sud a Nord, con qualche rara eccezione per il percorso inverso. 

C'è chi, però, ha avuto maggiore fortuna: assunto in fase B, ma ha ricevuto anche la proposta di una supplenza annuale vicino casa prima di dover fare le valige.

Pubblicità

In questo modo ha potuto rimandare il trasferimento al prossimo anno scolastico in attesa, però, del piano straordinario della mobilità annunciato da Renzi per il 2016 che rimetterà di nuovo tutto in gioco, liberando nuovi posti, magari vicino casa.

Fase C, assunzioni a novembre-dicembre: i posti disponibili superano i candidati, saranno assunti? 

Chiusa la fase B delle assunzioni, tutte le aspettative si sposteranno sulla fase C che immetterà in ruolo altri 55 mila candidati tra la fine di novembre e dicembre.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Tuttavia, i dubbi anche per questa fase non mancano e sono stati alimentati dal messaggio ricevuto nel messaggio via e-mail ricevuto da chi non è stato stabilizzato nella precedente tornata. "La sua proposta verrà presa in considerazione nella fase C, nel limite dei posti disponibili" è la frase di chiusura del Miur nella comunicazione che, secondo i sindacati, vuol significare che, globalmente, non tutti gli oltre 71 mila docenti che hanno presentato domanda entro il 14 agosto scorso verranno assunti anche se, la circostanza che per l'ultima fase i candidati siano circa 49 mila per 55 mila posti farebbe pensare ad un'assunzione, quasi scontata, di tutti i docenti. 

In realtà, la frase conclusiva del Miur sta a significare che occorre, precauzionalmente, attendere le mosse che faranno le scuole che decideranno, in base alle proprie necessità, le materie da potenziare.

Per cui, anche se la scelta dovesse ricadere su discipline che la Buona Scuola aveva già messo in preventivo, la possibilità che un certo numero di candidati rimanga fuori dalle assunzioni è alta. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto