"Anziché chiedere all'Inps il parere delle persone, noi suggeriamo a Renzi di chiedere il giudizio dei sindacati, che ogni giorno ricevono ai loro sportelli centinaia di persone che raccontano di come vorrebbero funzionassero le Pensioni". Ad affermarlo è Susanna Camusso, esprimendo in questo modo le esigenze dei propri iscritti per un profondi rinnovamento dell'attuale regolamentazione di accesso all'Inps. Il tema appare particolarmente caldo in questi giorni, visto che i provvedimenti inseriti dal Governo nella legge di stabilità 2016 sembrano andare incontro solo ad una parte della platea che risulta da anni in attesa dell'introduzione di maggiore flessibilità per andare in pensione.

"Non si può ridurre il sistema previdenziale ad una somma di drammi personali" prosegue la sindacalista, sottolineando le "profonde iniquità" che caratterizzano le attuali norme di acceso alla previdenza pubblica. Tanto che in più occasioni la Cgil (in via unitaria con le altre sigle sindacali) ha chiesto una profonda contro riforma delle regole definite dalla legge Monti - Fornero nell'ormai lontano 2011.

Riforma pensioni, aprire i criteri di uscita dal lavoro piuttosto che agire sulla casa

Stante la situazione, per i sindacati appare particolarmente critica anche la scelta gestionale in relazione alle risorse destinate al capitolo delle pensioni nella legge di stabilità.

"Qualcuno ci spieghi perché si trovano le risorse per restituire ai possessori di abitazioni di lusso la tassazione sulla casa e al contrario non si trovano i soldi per permettere al sistema delle pensioni di tornare ad essere flessibile" conclude la leader della Cgil Susanna Camusso. Un meccanismo di apertura della previdenzafavorirebbe infatti non solo i tanti lavoratori rimasti esclusi dalle salvaguardie, come ad esempio i precoci e i disoccupati in età avanzata.

Ma anche i giovani, che stanno sperimentando un tasso di disoccupazione giovanile superiore al 40% e che faticano ad ottenere il primo impiego a causa del blocco verificatosi nel meccanismo di turn over con l'improvviso irrigidimento dei requisiti anagrafici e contributivi di pensionamento.

E voi, cosa pensate delle dichiarazioni che vi abbiamo riportato in merito alle modifiche proposte in campo previdenziale dalla legge di stabilità 2016?

Se lo desiderate potete farciconoscere la vostra opinione attraverso l'aggiunta di un nuovo commento all'interno del sito, mentre per ricevere tutte le prossime notizie di aggiornamento sulle pensioni flessibili vi suggeriamo di utilizzare il comodo pulsante "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!