"Siamo sommersi di dati sulle Pensioni: adesso è il turno dei residenti all'estero": lo afferma il Presidente della Commissione lavoro alla Camera Cesare Damiano, commentando in questo modo le ultime informative giunte dall'Inps e riguardanti la platea dei circa 400.000 italiani che hanno deciso di percepire il proprio vitalizio fuori dal Bel Paese. Ma secondo l'esponente della minoranza Dem, il momento appare invece topico per focalizzare l'attenzione su altri problemi del nostro welfare: "noi vorremmo invece mettere un punto fermo: risolvere il problema della settima salvaguardia degli esodati, dell'opzione donna e della flessibilità in uscita".

Dopo la recente apertura del Presidente del Consiglio sul tema della flessibilità, ora si dovrà cercare di capitalizzare la nuova posizione del Governo attraverso la realizzazione di nuovi provvedimenti di pensionamento anticipato. "Aspettiamo di vedere le proposte e siamo disponibili a individuare una soluzione a costo zero" afferma a tal riguardo l'On. Damiano.

Riforma pensioni 2016, utilizzare i 3,3 miliardi di euro del fondo esodati

Stante la situazione, bisogna però ricordare che per le sanatorie più urgenti i fondi esistono già e devono essere semplicemente stanziati per gli scopi di accantonamento.

A tale proposito, la Commissione lavoro sta procedendo ad esaminare la legge sulla settima salvaguardia degli esodati. "Sarà il nostro contributo a risolvere definitivamente il problema, utilizzando le risorse risparmiate dal Fondo esodati, che l'Inps ha stimato in 3,3 miliardi di euro da qui al 2023". Anche sul tema dell'opzione donna proseguono le discussioni. Si cerca di garantire il meccanismo di uscita delle lavoratrici che l'Inps ha congelato con due circolari, nonostante avessero già raggiunto il diritto alla quiescenza con 57 anni di età e 35 di versamenti, seppure dietro l'accettazione di un taglio sulle pensioni fino al 30% a causa del ricalcolo contributivo della mensilità erogata dall'Inps.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Come da nostra abitudine, vi ricordiamo la possibilità di condividere con gli altri lettori del sito un vostro commento riguardante le dichiarazioni che vi abbiamo appena riportato. Mentre per ricevere tutti i prossimi aggiornamenti e le nuove notizie sul tema delle pensioni anticipate vi suggeriamo di cliccare il comodo tasto "segui" che potete trovare in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto