E' appena all'inizio lo scontro parlamentare sulla legge di Stabilità e sulla riforma Pensioni. Mentre la manovra arriva in Parlamento diverse le proposte di modifiche già annunciate da diversi gruppi parlamentari tra cui quelle dei deputati e dei senatori del Partito democratico che insistono, tra l'altro, per l'inserimento di nuove forme di flessibilità in uscita dal lavoro per l'accesso non eccessivamente penalizzato alla pensione anticipata.

Riforme, D'Alema: è importante farle bene, a partire dalle pensioni

A lanciare ieri qualche frecciatina al presidente del Consiglio Matteo Renzi sulle riforme la legge d Stabilità 2016 è stato ieri l'ex premier Massimo D'Alema. "Dini - ha detto ieri il presidente della Fondazione ItalianiEuropei - è stato il protagonista di un'importante stagione riformista. Mi riferisco - ha sottolineato - non solo alla riforma delle pensioni". La minoranza dem sta insistendo in questi giorni affinché nella manovra di bilancio possano essere inserite nuove misure per flessibilizzare l'uscita anticipata dal lavoro e consentire con più facilità l'accesso ai prepensionamenti.

"Il problema - ha sottolineato D'Alema ieri alla presentazione del libro di Lamberto Dini 'Una certa idea dell'Italia' - non è fare le riforme, ma farle bene. Sembra una banalità - ha aggiunto - ma non è così". Divisioni e polemiche continuano a registrarsi nella maggioranza del Governo Renzi mentre la finanziaria fa il suo ingresso al Senato.

Legge di Stabilità, divisioni e polemiche nella maggioranza di Renzi

Non sono sufficienti a spegnere il fuoco delle polemiche interne al Pd gli interventi per salvaguardare gli esodati ed estendere l'opzione donna. Poco appetibile pare la proposta del prepensionamento part time per gli over 63. Mentre l'estensione della no tax area per i pensionati da pagare con i tagli all'indicizzazione delle pensioni superiori a quattro volte il minimo Inps.

"Per la sinistra Pd - ha scritto su Twitter il parlamentare di Scelta Civica Andrea Mazziotti - sentenza della Consulta sulle pensioni era sacra anche se creava buco di bilancio. Mentre se la Corte Costituzionale tocca dirigenti dell'Agenzia delle Entrate - ha aggiunto il presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera - si può ignorare".

E aldilà delle polemiche e delle divisioni nella maggioranza di governo non solo sulla riforma pensioni, a sollecitare interventi per introdurre nuove formule di pensione anticipata sia i sindacati e i lavoratori, che gli imprenditori, i commercianti, i manager.

E' auspicio della Cida - ha scritto il presidente della confederazione delle alte professionalità Giorgio Ambrogioni in una lettera al premier - che, dopo le necessarie verifiche tecniche, il tema della flessibilità delle pensioni venga ripreso al più presto ha sottolineato - anche per dare una risposta definitiva all'oneroso problema degli esodati".

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!