La fase C delle assunzioni Scuola 2015/16 è stata definita nell'ultimo incontro al Miur con i sindacati. Come anticipato ieri da Il Corriere della Sera, la data ufficiale per l'invio delle proposte ai docenti interessati è stata fissata nel 10 novembre 2015. Dal momento dell'invio, ogni docente oggetto della proposta avrà a sua disposizione 10 giorni di tempo per decidere se accettarla o meno. Il rifiuto o la mancata accettazione entro il termine previsto, comporteranno la cancellazione da ogni graduatoria in cui il soggetto è iscritto.

Dove sarà possibile visualizzare la proposta? Come fornire la risposta? Di seguito i dettagli.

Proposta fase C delle assunzioni scuola 2015/16: i dettagli

Come già anticipato nei giorni scorsi, la proposta per la fase C delle assunzioni 2015 arriverà sulla pagina personale del portale Istanze online, ma non solo. Arriverà anche tramite email, all'indirizzo fornito al momento della domanda telematica. L'orario stabilito per l'arrivo della proposta è alle ore 16:00 (del 10 novembre 2015). Il termine ultimo per l'accettazione o il rifiuto è stabilito nelle ore 15:59 del 20 novembre.

Incontro Miur – sindacati

Per la fase C delle assunzioni scuola i sindacati hanno richiesto, nuovamente, la massima trasparenza, sia delle procedure sia della pubblicazione delle graduatorie. Questo dovrebbe consentire ciò che non è stato possibile con la fase precedente, ovvero il controllo delle assegnazioni. Che dire di chi presta al momento una supplenza? La legge 107 al comma 99 stabilisce che il docente che presta servizio di supplenza fino al 30 giugno, rinvierà la presa di servizio fino al termine della supplenza stessa.

Ma è possibile lasciare la supplenza per prendere servizio? Sembra che il Miur non intenda dare questa possibilità, ma date le pressioni dei sindacati a tal proposito, la decisione finale del Ministero sarà comunicata tramite una nota nei prossimi giorni. Per restare aggiornato sulla fase Ce le altre notizie sul mondo della scuola, clicca il tasto Segui in alto vicino al titolo.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!