La riforma delle Pensioni anticipata dall'introduzione di nuovi elementi di flessibilità in uscita, la tecnologia al centro della riforma della Pubblica Amministrazione. Si continua a discutere all'interno della maggioranza e del Pd su due delle diverse riforme messe in campo dal Governo Renzi. "Le prime tre voci di spesa del bilancio dello Stato - ha detto oggi il ministro della Pa e Semplificazione Marianna Madia - sono pensioni, salute e personale della Pubblica amministrazione.

Riforma Pa, botta e risposta tra Madia e Fassina a Torino

"La sfida che dobbiamo affrontare - ha aggiunto l'esponente dell'esecutivo in un incontro a Torino sulla riforma Pa - è usare la vera leva che la tecnologia ci consegna per migliorare - ha sottolineato - la spesa pubblica. A maggior ragione - ha aggiunto - nei settori in cui spendiamo molto". Così come sulla riforma pensioni che il premier sta rinviando al prossimo anno, anche sulla riforma Madia ci sono delle proposte di modifica avanzate nell'ambito del dibattito interno al Partito democratico.

"La legge di riforma della Pa - ha detto il sindaco di Torino e presidente dell'Anci, Piero Fassino - contiene delle novità positive, ma alcuni aspetti vanno ancora migliorati". "Non possiamo credere che tutto si regoli sempre facendo una nuova legge - ha aggiunto Fassino rivolgendosi al ministro Madia all'incontro promosso organizzato dal Pd torinese -. A volte sono sufficienti - ha spiegato - delle procedure amministrative mirate, assolutamente più veloci".

Il sindaco di Torino ha poi sottolineato che "serve un partito politico all'altezza - ha detto - per portare avanti le riforme che abbiamo pensato".

Riforma pensioni, prestito pensionistico in legge Stabilità

E così come sulla Pa prosegue il confronto nel Pd sulle pensioni. Modifiche dovrebbero essere apportate alle misure già inserite nella legge di Stabilità 2016 e altre novità dovrebbero arrivare.

La capogruppo del Pd in commissione Lavoro al Senato, Annamaria Parente, ha illustrato gli emendamenti che sulle pensioni, i contributi sulla nuove assunzioni, le misure per il sud, la questione esodati. "Per la flessibilità in uscita - ha spiegato la senatrice del Pd - abbiamo proposto l'introduzione del prestito pensionistico". Si tratta di "un assegno previdenziale anticipato (Apa) per i lavoratori entro i 5 anni dalla pensione - ha detto Annamaria Parente - che maturino i requisiti entro il 31 dicembre 2017".

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Inoltre "proponiamo - ha aggiunto il capogruppo dem in commissione Lavoro al Senato - di defiscalizzare gli incentivi agli esodi volontari".

Segui la nostra pagina Facebook!