Sta per arrivare un nuovo 'venerdì nero' dal punto di vista dei trasporti: per la giornata di domani, venerdì 20 novembre 2015, è stata proclamata una nuova protesta del settore dei mezzi pubblici che riguarderà in particolar modo la Capitale. Per gran parte della giornata di domani, infatti, non sarà assicurato il normale svolgimento della linea di trasporti pubblici TPL. A che ora prenderà il via la protesta? Quanto tempo durerà? Ci sono delle fasce orarie garantite? Ecco nel dettaglio tutto quello che c'è da sapere.

Orari sciopero mezzi pubblici Roma del 20 novembre 2015

Lo sciopero di domani, ufficializzato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, come vi dicevamo riguarderà solo il servizio trasporti di Roma TPL: questo quindi significa che la protesta non interesserà minimamente la rete di trasporti ATAC così come non riguarderà il settore del trasporto ferroviario, dove non è previsto nessun disagio.

Tornando alla protesta dei lavoratori TPL di Roma, vi diciamo che lo sciopero durerà per l'intera giornata di domani: sono previste, però, delle fasce orarie garantite.

Nello specifico vi segnaliamo che le prime corse mattutine, dalle 7 alle 8.30 circa, si svolgeranno regolarmente, poi dalle 8.30 alle 17 ci sarà il blocco dei mezzi, i quali torneranno a circolare dalle 17 alle 20. Dalle 20 in poi e fino a fine servizio, ci sarà un nuovo blocco della durata di quattro ore circa.

Nuovo sciopero nazionale il 26 novembre

Per la giornata di domani 20 novembre, è previsto uno sciopero che potrebbe interessare anche il settore della Scuola italiana: solo sette giorni fa, l'80% dei docenti italiani sono scesi in piazza per protestare contro la 'Buona scuola' di Matteo Renzi e questo venerdì potrebbero ritrovarsi a 'lottare' insieme in uno dei tanti cortei che sono stati organizzati nelle più importanti città italiane, tra cui Milano, Roma, Bologna e Napoli.

Ma l'ondata di scioperi non si ferma qui: il prossimo 26 novembre, infatti, è prevista una nuova protesta nazionale che riguarderà ancora una volta il settore dei trasporti pubblici.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!