Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 dicembre scorso, è stata data attuazione alle disposizioni contenute nella legge di stabilità a favore delle famiglie con quattro o più figli nel proprio nucleo ed un valore ISEE inferiore ad 8.500 euro annui. Infatti, nell’art. 1, commi 130 e 131 della legge di Stabilita 2015 si fa riferimento alla somma di 45 milioni di euro stanziati per le famiglie numerose e contestualmente vengono demandate ad un successivo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (D.P.C.M.) le modalità di erogazione del sussidio economico.

L’art. 3 della medesima Legge di Stabilita fissa l’importo del bonus 2016 ad euro 500 mensili in favore delle famiglie numerose.

A chi spetta il bonus di 500 euro al mese?

Il beneficio economico di 500 euro mensili verrà erogato dall’Inps alle famiglie che possiedono i requisiti sopra indicati: ovvero, un nucleo familiare ‘numeroso’ ed una condizione economica corrispondente ad 8.500 euro annui attestati dall’Isee.

Per beneficiare della prestazione economica e sufficiente presentare domanda unitamente alla richiesta di assegno per il nucleo familiare con 3 figli minori.

In tal modo si potranno ricevere entrambe le misure a sostegno del reddito; il bonus di 500 euro mensili e l’assegno per il nucleo familiare (quest’ultimo per l’anno 2016 e pari ad euro 141,30 al mese per un periodo di 13 mensilità ed un valore Isee di massimo 8.555,99 annui).

Modalità di inoltro della domanda e Verifiche Inps

Quindi, se la domanda per l’ottenimento dell’assegno per i tre figli minori e gia stata presentata, ai fini del riconoscimento dell’ulteriore bonus non e previsto l’invio di una ulteriore domanda rispetto a quella già inoltrata telematicamente.

Nel caso in cui nel nucleo familiare uno dei 4 figli minori compia la maggiore età nel corso dell’anno, allora il beneficio economico (bonus) verrà erogato in rapporto al numero dei mesi per i quelli viene soddisfatto il requisito.

Dopo 90 giorni dall’invio telematico della domanda, l’Inps effettuerà le dovute verifiche ed erogherà automaticamente il bonus di 500 euro e l’assegno di 141,30 al mese.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!