I bandi del concorso Scuola 2016 sono in dirittura d'arrivo: così inizia il comunicato ufficiale che nella giornata di ieri 18 febbraio ha emesso il Miur sul proprio sito. Il comunicato rivela la suddivisione dei posti (le cui indiscrezioni erano già trapelate ieri) e le modalità di svolgimento delle prove concorsuali. In allegato vi sono due documenti in formato pdf scaricabili: una slide con le informazioni date nel comunicato e l'informativa col Contingente dei posti a livello nazionale. Riassumiamo i contenuti.

Comunicato ufficiale Miur sul concorso a cattedra 2016, i posti

Il concorso a cattedra 2016mette al bando un totale di 63.712 posti totali, divisi in 57.611 comuni e 6.101 di sostegno. La suddivisione dettagliata dei posti è la stessa anticipata ieri:

  • 7.237 docenti per l'Infanzia (6.933 comuni + 304 sostegno)

  • 21.098 docenti per la Primaria (17.299 comuni + 3.799 sostegno)

  • 16.616 docenti per la Secondaria di I grado (15.641 comuni + 975 sostegno)

  • 18.255 docenti per la Secondaria di II grado (17.232 comuni + 1.023 sostegno)

  • 506 docenti per la cdc A023 (italiano per stranieri).

I bandi e le modalità del concorso scuola 2016

I bandi del concorso scuola 2016 saranno tre: uno per la scuola dell'infanzia e la primaria, uno per la secondaria di I e II grado ed uno per il sostegno.

In nessun ordine di scuola si svolgerà la prova preselettva. La prova scritta sarà per tutti computer based e consisterà in otto domande. Di queste, due saranno di lingua straniera a scelta fra le quattro previste (spagnolo, tedesco, inglese e francese), ad eccezione per la primaria dove l'inglese è obbligatorio. Il livello richiesto è il B2. I sei quesiti in italiano saranno a risposta aperta e di carattere metodologico, mentre i due di lingua a risposta chiusa (ogni quesito avrà più domande).

La durata della prova è di 150 minuti. La prova orale consiste in una lezione simulata e durerà in totale 45 minuti, così suddivisi: 35 minuti per la prova somilata e 10 per l'interlocuzione con la commissione. La valutazione dei titoli include oltre alle abilitazioni, anche le certificazioni linguistiche, il servizio passato nella scuola e i dottorati di ricerca. Sarà possibile presentare domanda a partire dalla fine di febbraio, attraverso un mini sito creato apposta dal Miur in occasione del concorso, che verrà attivato quando saranno pubblicati i bandi.

Per scaricare gli allegati visitare la pagina web: hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs180216ter.

Segui la nostra pagina Facebook!