Sono numerosi i concorsi pubblici aperti ultimamente. Fra i tanti ne abbiamo alcuni disposti dal Ministero dell’Internoche riguardano il reclutamento nelle forze dell’ordine e armate in Italia. Per il 2016 è stato indetto il 2° bando di concorso dell’Esercitoper selezionare 1.750 volontari in ferma prefissata di un anno. Il reclutamento verrà effettuato in un blocco solo, con incorporazione che avverrà nel corso del prossimo mese di giugno. La domanda di partecipazione può essere inviata fino al 3 marzo da tutti coloro che hanno almeno 18 anni, ma non hanno compiuti ancora 25.

L’istanza va inoltrata esclusivamente in modalità telematica, accedendo al portale online Difesa.it nella sezione dedicata ai concorsi. Il primo passaggio da effettuare è quello di registrarsi, dopodiché basta seguire le istruzioni per la compilazione della domanda. Vediamo ora quali sono i requisiti necessari e se ci sono delle prove da svolgere per essere arruolati nell’Esercito.

Bando di concorso dell’Esercito: informazioni su come candidarsi

Coloro che fossero interessati a partecipare alle selezioni di VFP1 (volontari in ferma per un anno), oltre ad avere il requisito anagrafico sopra citato, devono possedere la cittadinanza italiana, l’idoneità psico-fisica e il diploma di scuola secondaria di I grado.

Inoltre, viene richiesto di godere in pieno dei propri diritti politici e civili, non essere in servizio come volontario in altre forze armate ed essere in regola con ciò che concerne condanne, misure preventive e quant’altro. Il reclutamento dei volontari dell’Esercito prevede, dopo l’inoltro della domanda, l’acquisizione delle stesse, con il CSRNE che provvederà a fare i dovuti accertamenti, escludendo coloro che sono carenti o privi dei requisiti citati poc’anzi.

Al contrario di quanto accade per altri concorsi pubblici, in questo caso non avremo prove scritte o orali da svolgere. Verranno valutati soltanto i titoli di merito e si effettueranno accertamenti fisici, psichici ed attitudinale, oltre a prove di efficienza fisica, prima di redarre la graduatoria. Per ciò che riguarda il test atletico, bisognerà eseguire obbligatoriamente piegamenti sulle braccia (almeno 8 per i maschi e 6 per le femmine), flessioni addominali (almeno 10 per i maschi e 8 per le femmine) e 1.000 metri di corsa piana entro il tempo massimo di 5’ per gli uomini e 5’15” per le donne.

In base all’esito di tali prove fisiche si riceveranno dei punteggi che variano a seconda del tempo in cui ci si impiega e dal numero di piegamenti o addominali che si effettuano. Maggiori dettagli potete consultarli sul sito internet concorsi.difesa.it, dove è possibile scaricare il PDF del bando completo con tutti gli allegati.

Segui la nostra pagina Facebook!