Le aliquote IRPEF e gli scaglioni di reddito in vigore per la dichiarazione dei redditi 2016 permettono di determinare quale sarà l'imposto dell'imposta da versare per le persone fisiche. Entrambi non hanno subito sostanziali variazioni con la Legge di Stabilità, anche se è stata modificata la 'no tax area' in riferimento ai pensionati. Riassumendo, anche per quest'anno abbiamo 5 aliquote e 5 scaglioni di reddito. Ma vediamo nel dettaglio quali sono e le novità circa le esenzioni.

(Vedi come richiedere la CU 2016 all'Inps)

Gli scaglioni e le aliquote Irpef 2016, anno d'imposta 2015

Per stabilire quale aliquote applicare al proprio reddito per il calcolo dell'Irpef 2016 bisogna individuare lo scaglione a cui si appartiene.

  • Scaglione 1: redditi imponibili da 0 a 15mila euro, aliquota da applicare 23%;
  • Scaglione 2: redditi imponibili da 15.001 a 28mila euro, aliquota da applicare 27%;
  • Scaglione 3: redditi imponibili da 28.001 a 55mila euro, aliquota da applicare 38%;
  • Scaglione 4: redditi imponibili 55.001 a 75mila euro, aliquota da applicare 41%;
  • Scaglione 5: redditi imponibili da 75.001 euro in su, aliquota da applicare 43%.

Ricordiamo che le aliquote da applicare dal secondo scaglione in poi diventano 'doppie' in base agli importi.

Ad esempio, un soggetto con un reddito di 16mila euro, applicherà l'aliquota del 23% sui primi 15mila e quella del 27% sui restanti mille.

Il calcolo dell'Irpef 2016

Per calcolare l'IRPEF 2016 si applica l'aliquota corrispondente al proprio scaglione di reddito, tenendo conto che:

  • il reddito complessivo corrisponde alla somma dei redditi imponibili netti di ogni categoria;

  • il reddito imponibile si ottiene dalla differenza tra reddito complessivo e oneri deducibili;

  • l’imposta netta si calcola sul reddito imponibile.

Esenzionie IRPEF 2016: news Legge di Stabilità

La legge di Stabilità 2016 ha esteso la No Tax Area ai pensionati sopra i 75 anni di età a 8.000 euro, contro i 7.500 dello scorso anno.

Allo stato attuale, quindi, è esente da Irpef chi:

  • possiede solo redditi da pensione che non superano gli 8.000 € e ha più di 75 anni di età;

  • possiede solo redditi da lavoro dipendente o assimilato che non superano gli 8.000 €;

  • possiede redditi da diritti d’autore o lavoro autonomo occasionale, che non superano i 4.800 €;

  • possiede redditi solo da terreni che non superano i 185,92 €;
  • possiede redditi agrari, da terreni o fabbricati che non superano i 500 €;

  • possiede redditi derivanti da compensi su attività sportive dilettantistiche che non superano i 28.158,28 €.

    Resta aggiornato su argomenti simili, cliccando il tasto Segui.

Segui la nostra pagina Facebook!