Continua a tenere banco il concorso cancellieri, finalizzato all'assunzione di 800 assistenti giudiziari. Dopo il termine della prova preselettiva, è prevista la pubblicazione del diario della prova scritta martedì 6 giugno. In occasione di tale data, potrebbe esserci - il condizionale è d'obbligo dopo gli ultimi avvenimenti - anche la pubblicazione della graduatoria ufficiale della prova preselettiva, che ha visto la partecipazione di oltre 300 mila persone presso la nuova Fiera di Roma. L'ultimo capitolo si è avuto lo scorso 31 maggio, quando 5.000 partecipanti sono stati riconvocati per prendere parte alla prova su indicazione del Ministero della Giustizia.

Ad aver ripetuto la prova sono stati i candidati che, in precedenza, avevano riscontrato problemi nella visualizzazione delle domande. Già in passato, come ricorderete, vi avevamo dato conto dei problemi riscontrati da diversi partecipanti durante lo svolgimento della prova. I guai, però, non sembrano essere terminati.

La previsione

Stando alla previsione di "Salvis Juribus", come si legge in un post pubblicato nella giornata di ieri dall'avvocato Giacomo Romano, il prossimo 6 giugno i candidati potrebbero conoscere la graduatoria della prova preselettiva del concorso cancellieri. Rimarchiamo l'utilizzo del condizionale, poiché non vi è stata ancora alcuna comunicazione ufficiale da parte del Ministero della Giustizia, che anzi deve fare i conti con una serie di ostacoli.

Dei 308 mila aspiranti al concorso, soltanto 3.200 partecipanti saranno iscritti nella graduatoria, risultando così idonei al superamento della prova preselettiva. Tutto, però, potrebbe essere messo in discussione nelle prossime ore.

La decisione

Il giudice del lavoro di Firenze, Stefania Carlucci, come riporta il Corriere della Sera, ha di fatto ordinato la sospensione del concorso dopo aver accolto il ricordo della signora Orkida, una ragazza albanese poco più che trentenne, appoggiata nella sua causa dalla onlus "L'Altro Diritto".

Accogliendo il ricorso, il giudice Carlucci ha non solo causato lo stop del concorso, ma ha anche intimato al Ministero di riammettere, con riserva, alla prova preselettiva i candidati comunitari e non in regola con i permessi. A questo punto, ragionevolmente, i tempi del concorso e delle successive prove potrebbero ancora una volta allungarsi, tanto da far slittare anche la data non solo della pubblicazione del diario della prova scritta ma anche della stessa graduatoria ufficiale dei candidati risultati idonei al termine della prova preselettiva. Per ricevere aggiornamenti sul concorso per assistenti giudiziari cliccate il tasto Segui in alto a destra.