La pensione è sempre un argomento che sta molto a cuore ai cittadini italiani e che viene continuamente discusso durante le campagne elettorali e non solo. Ci sono alcuni però, che non sono a conoscenza di tutti i dettagli sulla questione. Ad esempio in tanti saranno allo scuro della pensione supplementare e di cosa essa stia a significare. Prendiamo dunque in esame questo tipo di strumento a pochi conosciuto.

Ecco in cosa consiste

Nel corso della vita di un lavoratore può accadere che questo abbia svolto diverse attività professionali che hanno dato vita a delle posizioni assicurative in fondi diversi.

Bisogna prima di tutto chiarire che la pensione supplementare spetta a coloro che ricevono già il sussidio pensionistico e che quindi la cosa non ha nulla a che fare con la pensione anticipata. Il cittadino pensionato potrà usufruire di questo beneficio se i contributi versati non riescono a raggiungere il diritto ad un'altra prestazione pensionistica. L'Inps ci tiene a ricordare che in tale situazione il lavoratore potrà scegliere tra diverse opzioni :

  • Applicare la ricongiunzione, ciò valorizzare quei contributi che sono stati versati in diverse casse previdenziali;
  • Cumulo contributivo, cioè dare valore al lavoro effettuato in maniera discontinua e ai contributi che sono stati versati presso istituti di previdenza diversi tra di loro. Totalizzando questo tipo di prestazione verrà erogata una somma che sarà pari al lavoro svolto anche saltuariamente ed ai contributi versati;
  • pensione supplementare, spetta ai lavoratori nel settore privato a cui è già stata erogata la somma della prestazione previdenziale.

Chi ne ha diritto?

La pensione supplementare può essere erogata a quei lavoratori che sono iscritti all'Assicurazione Generale Obbligatoria e con i contributi ottenuti non riescono a ricevere la pensione autonoma.

Il tal modo l'Inps aggiunge una somma alla pensione base già erogata e dunque da li il nome 'supplementare'. Tale 'bonus' può essere ottenuto a partire dal giorno in cui si arriva all'età pensionabile attualmente in vigore e include la cessazione dell'attività lavorativa del cittadino.

Il primo assegno per la pensione supplementare verrà versato il primo mese dopo la richiesta effettuata ed in caso di morte del beneficiario, questo tipo di pensione rientra nella reversibilità per i parenti.

Tale agevolazione non può essere ottenuta se il cittadino è iscritto alla gestione separata o alla cassa previdenziale dei liberi professionisti.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!