Le ultime notizie [VIDEO]sulla [VIDEO] riforma pensioni, [VIDEO] ad oggi, martedì 13 febbraio 2018, sono relative alla campagna elettorale che ci sta facendo avvicinare a grandi passi alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo. Parleremo delle dichiarazioni di Orietta Armiliato del Comitato Opzione Donna Social e dei programmi del M5S e della Lega sul tema #Pensioni (su Quota 41 e Quota 100). Infine, ci occuperemo di Ape Sociale e della protesta della Uil nei confronti del Miur a tutela del personale scolastico.

Pensioni 2018, notizie oggi 13 febbraio: Opzione Donna, Armiliato 'Non facciamoci rimbambire'

In tema pensioni ed, in particolar modo sull'argomento Opzione Donna, è intervenuta l'amministratrice del Gruppo 'Comitato Opzione Donna Social', Orietta Armiliato, la quale sottolinea come non vi sia chiarezza, da parte dei partiti politici, in questa campagna elettorale.

L'appello della Armiliato è quello di non farsi 'rimbambire ad hoc' da tutti questi effetti speciali e di continuare a ragionare con la nostra testa, anche perché continuiamo a leggere di tutto e del contrario di tutto. C'è il rischio di farsi drogare da tutte queste promesse e da questi miracoli: [VIDEO] e allora meglio non farsi scambiare da 'spettatore idiota o peggio, demente'.

Riforma pensioni 2018: M5S e Lega, possibili 'alleati' in caso di mancata vittoria centrodestra?

E a proposito delle elezioni del 4 marzo, molti ritengono che il Movimento Cinque Stelle di Luigi Di Maio e la Lega di Matteo Salvini possano anche decidere di 'allearsi' nel caso in cui il centrodestra non dovesse riuscire a conquistare la vittoria con piena maggioranza.

Che dire dei programmi dei due partiti in tema pensioni? A ragion veduta, è vero che per entrambi lo smantellamento della Legge Fornero rappresenta una priorità assoluta.

C'è da sottolineare, però, come la Lega ma anche il partito 'grillino', non abbiano chiarito in maniera precisa i discorsi relativi a Quota 41 e Quota 100.

Nei giorni scorsi, il segretario della Lega, Matteo Salvini, ha spiegato al quotidiano 'Il Sole 24 Ore' come sia necessario andare in pensione con 41 anni di contributi e, comunque, non oltrepassare Quota 100. Di Maio ha promesso che la Quota 41 non sarà solamente a beneficio dei lavoratori precoci [VIDEO]ma che occorre introdurre una certa flessibilità pensionistica intorno a Quota 100. Spesso, sono proprio i dettagli a fare la differenza.

Ultime notizie pensioni, oggi 13 febbraio 2018: Ape Sociale, UIL contro Miur per il personale scolastico

La circolare diffusa dal Miur in merito all'anticipo pensionistico sociale del personale della scuola è divenuta oggetto di polemica da parte del sindacato UIL: il segretario Domenico Proietti e il leader della UIL Scuola, Pino Turi, hanno parlato di 'ritardo inaccettabile' in merito all'accesso all'Ape Social solo a partire dal prossimo 1° settembre 2018, anche se la domanda è stata accolta dall'Inps.

Ecco perché si chiede che vengano presi dei provvedimenti affinché si possa evitare una discriminazione che, di fatto, riduce la durata dell'Ape e penalizza gravemente i lavoratori della scuola. #pensioni anticipate #pensioni, precoci