Nonostante le raccomandazioni sul non precipitarsi nello scegliere le 30 scuole, appena disponibile il modello D3 su Istanze online, tantissimi aspiranti di terza fascia ATA, hanno già effettuato la compilazione dell'ultimo allegato della domanda presentata tra il 30 settembre e il 30 ottobre scorsi. Tra questi ci può essere qualcuno che non pensa di avere fatto una scelta appropriata; chi insomma può averci ripensato sulla selezione compiuta. Lecito, anzi giusto, porsi tutte le domande del caso.

Si tratta, infatti, di un'opportunità importante di lavoro e perciò il modello D3 andrebbe compilato con ragionevolezza. C'è la possibilità di 'tornare indietro', ovvero di cambiare la propria scelta e in questo articolo intendiamo spiegare come si procede alla modifica del modello D3.

Date modello D3: possibile modifica fino al 13 aprile 2018

Si ricorda, innanzitutto, che il modello D3 è disponibile dal 14 marzo fino alle ore 14,00 del 13 aprile 2018. Per tutti coloro che non hanno provveduto alla scelta delle sedi scolastiche ci sarà dunque molto tempo per compiere una selezione mirata e ragionata; ci sarà poi chi ha già scelto con convinzione; ma c'è anche chi può avere avuto ripensamenti o li avrà fino al 13 aprile.

Per questi ultimi c'è l'opportunità di modificare il modello D3: quello che vale sarà l'ultimo invio su Istanze online. Si tratta di una selezione importante quella delle 30 scuole, per cui vale la pena compierla con attenzione e non in modo insignificante, o peggio, casuale. Per esempio, una delle cose da tenere a mente per chi concorre con il profilo di assistente tecnico (AT) è che deve scegliere solo istituti superiori perché nelle altre scuole non è presente tale figura.

Importante risulterà anche informarsi presso gli Usr sul numero del personale amministrativo, tecnico e ausiliario presente (maggiore sarà il numero di AA, AT, CS, questi i tre profili Ata più diffusi, più alta sarà la possibilità di essere chiamati per qualche supplenza).

Come modificare il modello D3 su Istanze online

Il cambio delle 30 sedi (compresa la scuola capofila che può essere inserita o meno, non cambia niente, in quanto già presente nel sistema) è un'opportunità che si trova direttamente nelle Istanze online; il Miur indica infatti: "L'inoltro della domanda di scelta sedi o il suo annullamento sono possibili sino al termine della data di scadenza della presente istanza".

Prima di procedere alla nuova scelta è necessario eliminare quella già fatta, poi fare 'nuovo inoltro'. Sarà necessario reinserire il codice personale e proseguire come fatto nel primo invio; seguirà una e-mail di conferma dell'avvenuta selezione.

Spazio, allora, ai ripensamenti degli aspiranti Ata per compiere con criterio e in maniera adeguata la scelta migliore.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!