Proseguiamo con rilevanti notizie relative al mondo del lavoro. Si avvisa, che il Miur con una nota ha concesso agli Uffici Scolastici Regionali la pubblicazione dei bandi di concorso per l'inserimento del Personale ATA in riferimento all'anno 2018/2019. Ma entriamo nel merito e scopriamo di che cosa si tratta.

Bandi di Concorso: personale ATA 2018/2019

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha autorizzato la divulgazione dei Concorsi Pubblici, per soli titoli, per l'assunzione del Personale ATA area A e B, per l'anno scolastico 2018/2019.

Tali bandi sono destinati a coloro che hanno già maturato 24 mesi di attività. Ma ecco quali sono le risorse qualificate che fanno parte alle sopracitate aree:

  • Personale ATA, Area A: CS Collaboratori Scolastici ovvero Bidelli in possesso del diploma triennale, diploma di maestro d'arte, Scuola magistrale per l'infanzia, qualunque ulteriore attestato di maturità o di qualifica professionale;

  • Personale ATA, Area AS: CR Collaboratori Scolastici Incaricati alle Aziende Agrarie detentori del diploma di operatore agrituristico, operatore agro industriale, operatore agro ambientale;

  • Personale ATA, Area B: AA Assistenti Amministrativi, con il diploma di maturità;

  • AT: Assistenti Tecnici possessori del diploma di maturità;

  • CU: Cuochi in possesso del diploma professionale di operatore delle attività di ristorazione, ambito cucina;

  • GU: Guardarobieri detentori dell'attestato professionale di operatore della moda;

  • IF: Infermieri con la Laurea in Scienze Infermieristiche.

Tuttavia, gli eventuali candidati per partecipare a tale procedura di selezione sono tenuti ad avere i consecutivi requisiti di accesso:

  • prestare servizio in funzione di Personale ATA con un rapporto di lavoro a tempo determinato statale dell'istituto scolastico nella stessa provincia e nel preciso profilo in cui si partecipa o nel caso non si presta servizio al momento dell'istanza è opportuno essere inclusi nella graduatoria provinciale ad esaurimento oppure nelle liste provinciali per le supplenze. Ciò nonostante, le figure che non detengono tali requisiti mantengono il titolo di personale ATA a tempo determinato dell'istituto statale se immessi nella III fascia delle graduatorie di circolo o di istituto per l'assegnazione delle supplenze temporanee della stessa provincia e del medesimo profilo in cui si partecipa;

  • aver conseguito il diploma, titolo professionale o laurea in rapporto con le qualifiche di istruzione necessarie per il profilo in cui si pensa di aderire;

  • anzianità di almeno 2 anni di attività, ossia di 24 mesi, vale a dire 23 mesi e 16 giorni, persino non duraturi.

Ecco come presentare la domanda, termine e informazioni

Gli aspiranti hanno la facoltà di esibire la domanda di ammissione mediante i confacenti moduli che in base alla circostanza vanno consegnati personalmente o stilati tramite web tramite la piattaforma Istanze Online.

Da far presente, che il Modello D3 per optare alle scuole viene reso operativo in seguito alla consegna dei Moduli D1, D2, D4.

Inoltre, l'applicazione per redarre e inoltrare l'allegato viene messo a disposizione dalle ore: 14:00 di mercoledì 14 marzo a venerdì 13 aprile 2018. Diviene importante sapere, che è possibile ottenere maggiori è più dettagliate delucidazioni in ciascun USR.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!