Ieri Matteo Salvini ha già chiamato Luigi Di Maio (M5S), Maurizio Martina (Pd) e Piero Grasso (Leu) per avviare la discussione sulla presidenze di Camera e Senato, ma l’attenzione è rivolta anche alla formazione del nuovo governo e in questa trattativa fondamentale è per il segretario della Lega la questione della riforma Pensioni. "Il primo provvedimento che farei se diventassi presidente del Consiglio – ha detto oggi il leader della coalizione politica di centrodestra - sarebbe la cancellazione della legge Fornero".

Pubblicità
Pubblicità

Pensioni, Lega: primo provvedimento cancellare legge Fornero

Da questo punto di vista nessun passo indietro della Lega che da tempo ormai è impegnata sul fronte dell’abrogazione della riforma Fornero e che ha ancora il dente avvelenato per il no al referendum espresso dalla Consulta nel 2015. "L'ho sempre detto – ha ribadito oggi Matteo Salvini a arrivando a San Giovanni Lupatoto (Verona) - che si parte con quello.

Pubblicità

E si parte – ha aggiunto - con la rivoluzione fiscale per far pagare meno a tutti". Pensioni e tasse le priorità per il leader della Lega che ha già spiegato ai leader del Movimento 5 stelle, del Partito democratico e di Liberi e uguali che il Carroccio cje “rendere più veloci e trasparenti i regolamenti, tagliare vitalizi e spese inutili – ha sottolineato su Facebook - sarà una nostra priorità”. Sembra strizzare l’occhio al M5s più che al Pd.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Matteo Salvini

Quindi la Lega in cerca di dialogo con tutte le forze politiche, anche se diversi punti in comune, tra cui l’abolizione della legge Fornero, ce li ha soprattutto con il Movimento 5 stelle. "Proporremo a tutte le forze politiche – ha detto oggi Salvini - il programma su cui la Lega ha vinto, sul quale il centrodestra ha vinto. Quindi – ha ribadito come riporta l’Ansa - via la Legge Fornero, meno tasse, più sicurezza, legittima difesa".

M5s: approvare subito delibere per abolizione dei vitalizi

Non tutto si potrà fare subito, ma alcune misure potrebbero vedere la luce presto, secondo Salvini. "Alcune cose – ha puntualizzato - chiederanno tempo, altre invece – ha concluso - saranno fatte più in fretta”. Aperto al dialogo anche il Movimento 5 stelle. Danilo Toninelli e Giulia Grillo, rispettivamente capigruppo dei pentastellati al Senato e alla Camera, hanno svolto oggi le interlocuzioni con i rappresentanti delle altre forze politiche.

Pubblicità

“Un piccolo passo rivoluzionario – hanno spiegato in una nota pubblicata sul ilblogdellestelle.it - che ci consentirà di approvare già a breve le delibere sulla cancellazione dei vitalizi”. Quello dei vitalizi è uno dei punti di cui ha parlato anche Salvini, un altro segno di vicinanza tra Lega ed M5s. “Auspichiamo che anche le altre forze politiche – hanno sottolineato Toninelli e Grillo – siano pronte al cambiamento chiesto dai cittadini con il voto”.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto