Il calcio è sempre più in difficoltà. Ci sono tante società con tantissimi debiti e in situazioni poco semplici. Sono ore difficili e complicate queste per alcune società del calcio professionistico italiano. Il panorama non è dei migliori.

La Procura della Repubblica ha chiesto il fallimento del Latina. I pubblici ministeri hanno ritenuto ormai strutturale lo stato d'insolvenza del club, appesantito da un debito di 6,5 milioni, di cui 3,6 verso l'erario. Il neo presidente è Angelo Ferullo e Fabrizio Lucchesi è il nuovo responsabile dell'area tecnica della società. Lucchesi ha trascorsi ad Empoli, Roma, Palermo, Nizza, Fiorentina, Avellino, Cesena e Pescara.

La sua ultima esperienza è stata al Pisa e non è stata certamente positiva.

Sabato il Latina affronterà la capolista Verona, ma ovviamente il discorso che tiene banco è soltanto quello della richiesta di fallimento. Purtroppo, anche il calcio giocato in questo caso viene in secondo piano. La speranza è che si possa trovare una soluzione che accontenti tutti per la società laziale. Intanto il Presidente ha spiegato ai tifosi che bisogna restare tranquilli e questo è solo il momento di lavorare.

Lega Pro: caso Melfi

Scoppia anche il caso Melfi in Lega Pro [VIDEO]. La società lucana partecipa al girone C del campionato e attualmente la soluzione è confusa, perchè le quote del Presidente Maglione sono state pignorate ed ora sono in possesso del suo ex allenatore Rodolfi. La notizia è stata riportata sull'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

Maglione è stato condannato per non aver onorato le spettanze del 2011- 2012. Secondo quanto riportato, l'allenatore adesso ha fatto pignorare la società.

Riprendono i campionati in serie B e Lega Pro

In questo periodo segnato da alcuni caos societari, i campionati sono pronti a riprendere. Dopo una lunga pausa, nel week end scendono in campo sia la Serie B che la Lega Pro. Al momento, però, ci sono alcune gare che non si giocheranno a causa del maltempo [VIDEO]. Sono state rinviate: Ascoli- Pro Vercelli, Maceratese- Modena, Teramo- Pordenone.