Lo stabilimento SATA si Melfi (Potenza) oggi produce due vetture di estremo successo della galassia FCA, la Jeep Renegade e la Fiat 500X, il crossover più venduto in Italia [VIDEO]. Le due linee di produzione completamente rimodernate lavorano a pieno ritmo, con 600 robot e inediti sistemi di setaccio di imperfezioni nelle scocche. Solo la terza linea, quella dove è imminente la cessazione della produzione della Fiat Punto, ormai lavora a rilento. Tanto che i sindacati hanno sentito nei mesi scorsi il dovere di interessarsi alla vicenda, perché i lavoratori assunti con il job acts sono 1.800 e l'ipotesi di cassa integrazione concreta.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Ford

La risposta definitiva agli interrogativi sindacali arriverà solo il primo giugno 2018, data dell'investor day in cui Sergio Marchionne illustrerà il piano industriale FCA. Ma da fonti sindacali trapela ottimismo circa la decisione di FCA di produrre a Melfi lo small suv Alfa Romeo.

Small Suv Alfa, un progetto coerente a livello industriale

Rumors a parte, dal punto di vista industriale e strategico la scelta di produrre un suv Alfa Romeo più piccolo di Stelvio non fa una grinza e appare credibile anche in base a tutte le dichiarazioni del management FCA riunito in questi giorni a Ginevra in occasione del Salone Internazionale dell'Auto. Marchionne ha infatti dichiarato che Fiat diventerà meno rilevante di Jeep anche in termini di volumi [VIDEO], questo vuol dire che una nuova Fiat Punto erede del modello 2005 non si farà, perché definita "poco remunerativa" dallo stesso Marchionne in altre interviste. Il nuovo suv Alfa Romeo, invece, remunerativo lo sarebbe eccome: nascerebbe sulla stessa piattaforma "small" di Renegade e 500X, generando importanti economie di scala.

Avrebbe però design, motori e finiture pienamente Alfa Romeo, in modo da tenere alti i prezzi e i profitti. Secondo parte della stampa, il nuovo suv sostituirebbe il modello Mito, ma per dimensioni e potenza anche l'attuale Giulietta potrebbe gradualmente andare in pensione, venendo rimpiazzata dal nuovo crossover.

L'ipotesi del nome, Alfa Romeo "Rombo"

Il possibile nome del prossimo suv Alfa Romeo è solo un'ipotesi figlia di un nostro ragionamento. Stelvio è infatti un passo alpino che ispira il concetto di vetta, avventura e guidabilità. Suona corto e italiano. Allo stesso modo, Rombo è un passo alpino situato a 2.500 metri di altezza, un valico delle Alpi Orientali che consente uno spettacolare collegamento stradale tra l'Alto Adige e il Tirolo. Anche in questo caso il nome suona italiano, è più corto di Stelvio, è maschile ed ha il vantaggio di essere connesso al mondo dei motori. Un'ipotesi di naming avvalorata dal fatto che per il suv più grande di Stelvio, non ancora annunciato ufficialmente, la stampa parla già di Alfa Romeo Brennero [VIDEO] o Alfa Romeo Montebianco. Staremo a vedere le scelte degli uomini marketing di FCA.