In vista del prossimo Sinodo sullafamiglia, fissato dal 4 al 25 ottobre 2015, PapaFrancesco ed i vescovi hanno elaborato un questionario peri fedeli cristiani sui temi che piú sono a cuore allareligione: la riconciliazione con la famiglia, le nozzefra omosessuali, la gestione delle nascite, laconsiderazione sull'aborto, l'apertura ai divorziati edil sostegno alle coppie di fatto. All'interno dell'«Instrumentum Laboris» i vescovi hanno sintetizzato ilparere della Chiesa cattolica su determinati argomenti,sintetizzandone il parere.



Come emerge daldocumento, c'è un maggior interesse a conoscere l'opinionedei fedeli da parte dei membriecclesiastici, un tentativo per venir loro incontro senzatradire la religione cristiana nei suoi precetti ed intenti.Secondo i risultati del questionario, per quanto ci sia statoun ammorbidimento dei toni sul tema dei conviventi,verso cui ci sarà maggior «rispetto e pazienza, proponendo loro uncammino di crescita aperto alla possibilità del matrimoniosacramentale», il bastione rimane forte sul tema dei matrimonigay, da poco diritto costituzionale negli USA,e l'uso dei contraccettivi.

Assoluto diniego per l'aborto,mentre viene valorizzato il ruolo delle donne, chiedendo unaloro maggior partecipazione alle attività della Chiesa.Per i divorziati, invece, un atteggiamento di conciliazionea partire dal permesso di fare da padrini e madrine di battesimo etestimoni di nozze. Su di loro «c’è un comune accordo all’internodell’Assemblea sulla ipotesi di un itinerario di riconciliazione ovia penitenziale, sotto l’autorità del vescovo».



Insomma, nuovi metodi perun dialogo costruttivo con i credenti cristiani, molti deiquali presenti al Family Day dello scorso 20giugno a Roma.   

Segui la pagina Papa Francesco
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!