Maria Rosaria Carfagna, detta Mara, sta facendo parlare di sé in queste ore per una decisione che ha ricevuto il plauso di molti esponenti politici e di numerosi cittadini. L'onorevole campana di Forza Italia è alla sua quarta legislatura alla Camera dei Deputati ed è stata votata il 29 marzo 2018 come vicepresidente della Camera con 258 voti.

Biografia

Mara Carfagna si è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Salerno con la votazione di 110/110 con lode e ha mosso i primi passi in politica nel 2004, coordinando il movimento femminile di Forza Italia Campania.

Entra in Parlamento per la prima volta nel 2006, essendo stata candidata nelle liste della Campania II ed è stata rieletta sino a questa legislatura. Nel contempo si è candidata alle regionali campane del 2010, ottenendo 55.695 preferenze e risultando la più votata nella tornata elettorale. Dal 2008 al 2011 ha ricoperto l'incarico di ministro delle Pari Opportunità nel Governo Berlusconi. A lei si devono importanti procedimenti legislativi tra cui l'istituzione del reato di stalking introdotto con il decreto Maroni all'art.

7, il disegno di legge contro la prostituzione e contro la violenza sessuale.

Il gesto a sorpresa

La vicepresidente della Camera dei Deputati ha comunicato che devolverà la propria indennità a persone che ne avranno bisogno. Nello specifico, l'importo sarà destinato per tre battaglie che hanno sempre caratterizzato l'attività politica dell'ex ministro alle Pari Opportunità tra cui la famiglia, le donne e i disabili.

Un atto simbolico da parte dell'onorevole campana che spera che il suo gesto sia utile a creare attenzione verso questa realtà. Le prime tre mensilità saranno destinate all'associazione Be Free, che si occupa di gestire lo sportello anti-violenza del Pronto Soccorso del San Camillo, poi a Maestri di Strada, associazione che opera a Napoli e si occupa di recupero scolastico di minori, e poi Tutti a Scuola Onlus che si occupa di organizzare a Napoli una festa completamente gratuita fra disabili e non.

Per rimanere aggiornato su altre informazioni riguardanti la politica e i sondaggi politici, clicca sul tasto "Segui" che si trova sopra il nome del redattore dell'articolo così da ricevere una notifica qualora venisse pubblicato un altro articolo su questi temi molto interessanti e dibattuti di continuo in questi giorni di consultazioni al Quirinale.

Segui la nostra pagina Facebook!