Domenica 24 giugno, a partire dalle ore 7 fino alle 23, si sono tenuti i ballottaggi delle elezioni comunali in 75 città italiane. L'affluenza totale è stata piuttosto bassa, con una percentuale del 47,61%, in calo anche rispetto al primo turno delle votazioni del 10 giugno, che aveva fatto segnare una partecipazione del 60,42%. Ancora più basso il dato relativo alla Sicilia, dove negli 8 Comuni interessati dalla tornata elettorale, si è avuta un'affluenza di circa il 40%, mentre due settimane fa si era arrivati al 60%.

Stando ai risultati dei ballottaggi, il centrosinistra è andato incontro ad una netta sconfitta, mentre si segnala una forte avanzata del centrodestra. La svolta, in particolare, si è avuta in Toscana, dove diverse città storicamente vicine alla sinistra hanno deciso di voltare pagina, affidandosi a sindaci sostenuti dalla coalizione di centrodestra. Il Partito Democratico, infatti, ha perso a Pisa e a Massa.

Per quanto riguarda il Movimento 5 Stelle, invece, il partito fondato da Beppe Grillo è rimasto stabile, conquistando la vittoria ad Avellino e perdendo a Ragusa dove, invece, ha prevalso Giuseppe Cassì, sostenuto da un'alleanza nella quale spiccava Fratelli d'Italia.

I risultati in Toscana

Nella città di Pisa, al ballottaggio ha prevalso Michele Conti che, con il 52,3% dei voti, ha sopravanzato Andrea Serfogli, candidato di centrosinistra, fermatosi al 47,7%.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Pd

Il neo-sindaco del comune pisano era sostenuto da un'alleanza di centrodestra costituita da Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e da Noi Adesso Pisa.

Il nuovo primo cittadino di Massa, invece, è Francesco Persiani, la cui lista era costituita da Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia e da altre due liste civiche. Il candidato del centrodestra ha prevalso con il 56,6% delle preferenze sul rivale Alessandro Volpi, attestatosi al 43,4%.

Il sindaco uscente era appoggiato dal Partito Democratico e da altre 6 liste civiche.

Vittoria più sofferta per Luigi De Mossi a Siena: il candidato della coalizione costituita da Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e una lista civica, ha strappato il 50,8% dei voti, battendo di poco Bruno Valentini (Partito Democratico e una lista civica), che si è fermato al 49,2%.

Nel Comune di Pietrasanta ha vinto Alberto Stefano Giovannetti, sostenuto da Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e una lista civica.

Il nuovo sindaco ha raggiunto il 52,2% delle preferenze ai danni di Ettore Neri del Partito Democratico, giunto al 47,8%.

Da segnalare il caso di Pescia, dove il sindaco uscente Oreste Giurlani, scaricato dal Partito Democratico, è stato confermato con l'appoggio di 5 liste civiche, raggiungendo addirittura il 61,3%, battendo sonoramente l'avversario del centrodestra, Francesco Conforti. Il Pd sorride solo a Campi Bisenzio dove è giunta la conferma per il primo cittadino Emiliano Fossi che, con il 54,3% dei voti, ha prevalso su Maria Serena Quercioli, candidata del centrodestra, fermatasi al 45,7%.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto