La Lega di Matteo Salvini continua a crescere nei sondaggi politici anche per merito della dura presa di posizione del leader leghista, e neo ministro dell’Interno, sulla questione migranti. In leggero calo il M5S che, comunque, resta prima forza politica italiana, Più o meno stabile rispetto alle elezioni politiche del 4 marzo, anche se con freccia rivolta verso il basso, il Pd. Le altre tre compagini presenti in parlamento, infine, cioè Forza Italia, Fratelli d’Italia e LeU, perdono consensi.

Pubblicità
Pubblicità

Sono questi, in sostanza, i risultati dei sondaggi commissionati dalla trasmissione di Rai 1, Porta a Porta (andata in onda il 13 giugno), agli istituti di ricerca Euromedia Research di Alessandra Ghisleri e Piepoli, fondato e diretto da Nicola Piepoli.

Centrodestra in crescita, ma è tutto merito della Lega

Il dato che salta subito all’occhio, sia per quanto riguarda i sondaggi politici Euromedia che quelli Piepoli, è l’inarrestabile crescita nei consensi tra gli italiani della Lega di Matteo Salvini che, secondo Ghisleri, arriva a toccare quota 27,3%, praticamente 10 punti percentuali in più rispetto al 17,4% ottenuto il 4 marzo.

Pubblicità

Leggermente più bassa la percentuale fornita da Piepoli che, comunque, assegna ai salviniani il 25,5%. Voti drenati, almeno in parte, dagli altri partiti della coalizione (se ancora esiste) di centrodestra. Forza Italia di Silvio Berlusconi, infatti, secondo Euromedia scende dal 14% al 12,3%, lasciando sul terreno l’1,7%. Più ‘tenero’ Piepoli che assegna ai berlusconiani il 13,5%. Stabile rispetto al 4 marzo, almeno per Ghisleri, Fd’I di Giorgia Meloni al 4,3%, mentre Piepoli scende fino al 3,5%.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Sondaggi Politici

Coalizione di centrodestra che, con lo ‘zero virgola’ dei centristi di Noi con l’Italia, totalizza il 44,2% secondo Ghisleri e il 43% netto secondo Piepoli, comunque in crescita rispetto al 37% di partenza.

M5S prima forza politica anche se in leggera discesa

I numeri da capogiro fatti registrare dalla Lega non insidiano, almeno per il momento, il primato in classifica del M5S. Partendo dal 32,7% ottenuto alle elezioni politiche, i sondaggi di Euromedia Research sottraggono il 3,7% al Movimento di Di Maio, dato al 29%. Per l’Isituto Piepoli, invece, i pentastellati perdono, ma un punto in meno, attestandosi sulla linea psicologica del 30%.

Centrosinistra e LeU giù

Se il M5S è preoccupato, non se la passa certo meglio il centrosinistra. Il Pd cala ma tiene e non affonda. 17,5% rispetto al 18,7% per Ghisleri, mentre Piepoli si dimostra di manica più larga assegnando al partito dell’ex segretario Matteo Renzi il 18,5%. Percentuali comprese tra l’1,8% e il 2% per + Europa di Emma Bonino (aveva il 2,5%), mentre gli altri ‘partitini’ della coalizione insieme raggiungono appena l’1%.

Pubblicità

Un calo totale dal 22,8% del 4 marzo ad una forbice compresa tra il 20,3 e il 21,5%. In caduta libera, invece, la sinistra rappresentata da Liberi e Uguali che dal 3,4% crolla al 2,3% per Euromedia e sprofonda all’1,5% per Piepoli. Altri partiti al 4% circa. Chiudiamo con gli indecisi: 22,4% per Ghisleri contro il 19% di Piepoli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto