Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, prosegue nel ruolo delicato di mediatore all'interno del governo legastellato. Da una parte, intende rispettare il contratto di governo sottoscritto dalle due forze politiche di maggioranza, Lega e M5S, dall'altra, l'obiettivo è continuare a mantenere un rapporto proficuo e calibrato con l'Unione Europea.

Tria: 'Attueremo le tre riforme, ma con gradualità'

"Sapete meglio di me all'inizio dell'estate c'era stato un lieve rallentamento dell'economia, ebbene, i nuovi dati che arrivano sono in realtà un po' più confortanti.

Pubblicità
Pubblicità

Le stime che si potranno fare, a breve, dipenderanno molto dalle variazioni dei tassi di interesse. Ci auguriamo che mettendo a punto quali siano i limiti del nostro bilancio statale, la diminuzione dello spread e del tasso di interesse prosegua come avvenuto in questa settimana. Posso comunque sottoscrivere che ci sono buoni margini di spesa affinché le tre principali riforme partano insieme (Flat Tax, reddito di cittadinanza e superamento della Fornero), ma ciò avverrà gradatamente.

Pubblicità

A fronte di ciò, sarà previsto un bilanciamento, ovvero se dare priorità più ad una o ad un'altra riforma, questo lo decideremo insieme nei prossimi giorni, ma verranno comunque lanciate tutte e tre", ha detto. E a proposito dell'andamento dei mercati e in particolare dello spread, ha aggiunto: "Stiamo attendendo le nuove stime sulla crescita, i cui dati verranno pubblicati dall'Istat intorno al 20 settembre". Delle tre riforme, avrà la priorità quella che potrà avere un significativo impatto sulla crescita.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

'I mercati iniziano a darci fiducia'

I mercati che "si son dimostrati tutt'altro che propositivi dinanzi alle dichiarazioni che il governo ha fatto il mese scorso", forse adesso "iniziano a crederci e a darci maggiore fiducia". Per Tria, è giunto il momento che si passi "dalle parole ai fatti". A sottoscrivere le parole del Ministro dell'Economia, ci pensa il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

"La nostra sarà una manovra coraggiosa, credibile, seria", conferma alla Fiera del Levante di Bari. Intanto, prescindendo dalle riforme, Tria ha spiegato anche che si lavora per trovare nuove risorse al fine di favorire il ricambio generazionale del personale della Pubblica Amministrazione: "Proveremo a creare le condizioni perché questi fondi diventino spesa per investimenti pubblici".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto