La nuova settimana si apre con i nuovi Sondaggi politici di SWG. L’istituto di ricerche ha pubblicato le ultime intenzioni di voto ai partiti, che mostrano un incremento da parte del Movimento 5 Stelle. I grillini salgono al 29,1%, con un +1% rispetto alla scorsa settimana. Il gap con la Lega si è ridotto, complice anche una lieve flessione (-0,1%) di quest’ultimo. Il ‘Carroccio’ si trova al comando con il 30,4% e non ha più quel vantaggio che aveva fino a qualche settimana fa sul più immediato inseguitore.

Pubblicità
Pubblicità

Il terzo gradino del podio è occupato dal Partito Democratico (17,5%), che guadagna lo 0,4%. Torna a perdere terreno Forza Italia (-0,4%), che si attesta al 7,6%. Nell’area del centrodestra arretra anche Fratelli d’Italia (-0,4%), che si porta al 3,7%. Un po’ più indietro troviamo con il 2,7% Liberi e Uguali (-0,2%) e Più Europa (+0,1%). Si chiude con Potere al Popolo, che scende al 2,3% (-0,2%).

Pubblicità

Gli altri partiti raccolgono complessivamente il 4% (-0,2%). In questi giorni, oltre a chiedere agli italiani quali fossero le loro preferenze sui partiti, è stato chiesto un giudizio sulle misure contenute nella manovra di Governo. IPSOS ha pubblicato i dati emersi.

IPSOS: italiani favorevoli alla pace fiscale

M5S e Lega hanno raggiunto un accordo sulla discussa pace fiscale, che tra i cittadini raccoglie il 47% dei voti positivi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S Lega Nord

C’è da dire, però, che il 42% dei pareri sono negativi. A gradirla maggiormente sono, ovviamente, gli elettori “gialli” (64%) e “verdi” (64%), mentre l’80% dei sostenitori del centrosinistra ha espresso un giudizio negativo (80%). Tra gli altri temi su cui si è chiesto un parere agli italiani, troviamo il reddito di cittadinanza, su cui il 49% dei giudizi non è positivo. Anche in questo caso, sono più gli elettori di M5S e Lega a gradirlo maggiormente, mentre all’opposizione sono contrari.

Sulla questione pensioni d’oro, invece, c’è il 68% degli intervistati favorevoli al taglio, contro il 21%. Restando in tema di riforma pensionistica, è gradita la Quota 100, giudicata positivamente dal 58%, contro il 28%. Sono pressoché simili i risultati sulla flat-tax per partite IVA, di cui abbiamo 55% a favore e 30% contrari. Nel complesso, le misure previste nella manovra di Governo ricevono un parere positivo (59%), mentre il 33% dei cittadini la valuta negativamente, la parte restante non ha espresso un giudizio.

Pubblicità

Anche in questo caso, sono gli elettori all’opposizione ad essere maggiormente sfavorevoli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto