Antonio Di Maio, padre del Ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, ha rilasciato un'intervista al Corriere Della Sera in cui si assume tutta la responsabilità sul lavoro nero avvenuto nell'azienda di famiglia. Nel corso dell'intervista ha fatto sapere che i figli erano totalmente all'oscuro dei problemi relativi all'azienda di sua proprietà: 'Le mie responsabilità non possono ricadere sui miei figli'.

Pubblicità
Pubblicità

A chi ha paragonato questa storia ad altri casi del passato, come quello del papà di Matteo Renzi, Antonio Di Maio ha risposto: ''Le due vicende sono assolutamente diverse. Mio figlio ha preso le distanze dagli errori che ho commesso''. Poi ha aggiunto che suo figlio è una persona onesta e ha garantito la massima trasparenza. 'Non si è sottratto alle domande, non ha fatto nulla per favorirmi o nascondere fatti ed ha fatto bene', ha anche detto.

Pubblicità

Antonio Di Maio sul figlio Luigi: non era a conoscenza di nulla

'Hanno attaccato Luigi con una ferocia spropositata. [...] Lui non era a conoscenza di nulla. [...] Se potessi riavvolgerei il nastro per non ripetere gli errori del passato''.

Nel corso dell'intervista il papà del vicepremier ha parlato anche del rapporto difficile che per anni ha avuto con il figlio Luigi, affermando comunque che ora esso è migliorato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

Inoltre, ha affermato di essere pronto a prendersi le responsabilità degli sbagli commessi, chiede solo che la sua famiglia venga lasciata in pace. La zia di Luigi Di Maio, Elena, invece, ha difeso il vicepremier in un post su Facebook.

Le Iene hanno chiesto anche i documenti che potessero attestare il lavoro di Luigi Di Maio nell'azienda di famiglia. Alla domanda del giornalista del Corriere sul perché tra i documenti forniti da suo figlio mancassero alcuni contratti estivi, Antonio Di Maio ha replicato: 'Luigi ha lavorato per l’azienda di famiglia da febbraio a maggio 2008, regolarmente contrattualizzato. D’estate qualche volta mi accompagnava al cantiere'.

Boschi: 'Le auguro di non vivere mai quello che suo figlio e gli amici di suo figlio hanno fatto vivere a mio padre e alla mia famiglia'

In un video la Deputata del Partito Democratico Maria Elena Boschi ha parlato di Antonio Di Maio, dicendo che lui era accusato di cose molto brutte, come lavoro in nero, incidenti sul lavoro e condoni edilizi. Ha anche detto: 'Le auguro di non vivere mai quello che suo figlio e gli amici di suo figlio hanno fatto vivere a mio padre e alla mia famiglia'.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto